A Forio non Conosce soste la battaglia politica e sociale portata avanti da Domenico Savio a difesa delle spiagge libere. Infatti il Consigliere comunale del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista da oltre un anno, e cioè dal primo giorno in cui siede nel Civico consesso, è impegnato a difendere metro per metro, palmo per palmo gli arenili ancora rimasti pubblici nel Comune all’ombra del Torrione. E dopo le battaglie per chiedere l’eliminazione dei cancelli apposti dai privati all’ingresso delle spiagge di San Montano e della Scannella e dopo essere riuscito la scorsa estate con una dettagliata istanza a restituire ai bagnanti di San Francesco svariati metri di spiaggia libera, in queste ore ha presentato una nuova interrogazione indirizzata al Prefetto di Napoli, al Sindaco di Forio, al segretario Generale, al Responsabile del 3° Settore e al Comando della Polizia Municipale riferita questa volta alla spiaggia della Chiaia dove, tra due stabilimenti privati, in passato sarebbe stato presente un tratto di spiaggia libera. “Il sottoscritto Domenico Savio, nell’esercizio istituzionale di difesa degli interessi dell’intera collettività di Forio – scrive tra l’altro il Consigliere comunale del PCIML –  venuto a conoscenza che sulla spiaggia della Chiaia tra due stabilimenti balneari  in passato vi sarebbe stata una striscia di spiaggia libera larga circa sei metri lineari e profonda quasi trenta, al momento inesistente o quanto meno non delimitata né indicata da alcun cartello, interroga il Sindaco di Forio Francesco Del Deo per sapere se quanto sopra rappresentato corrisponde a verità, se sì perché oggi quel pezzo di spiaggia non è più nella libera e gratuita fruizione di residenti e turisti e se no da quando la situazione è quella attuale e con quali atti amministrativi è stato dato in concessione, atti dei quali chiede copia”. Sin qui l’Interrogazione di Savio a cui si attende risposta scritta dagli organi Istituzionali interpellati.Gennaro Savio per radio piazza campania news.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com