Quotidiano di informazione campano

Forza Italia esplode e fa saltare l’intesa. Il Pd: “Ognuno per sé”

POLITICA ITALIANA PER RADIO PIAZZA NEWS

0

Il patto del Nazareno è quasi un divorzio. L’intesa Renzi-Berlusconi – che ha compiuto da poco un anno – non supera l’ultimo ostacolo. L’elezione di Sergio Mattarella a presidente della Repubblica lascia cicatrici. Forza Italia è squassata e provoca la rottura. “Il patto non è più vincolante” recita il documento finale dell’ufficio di presidenza perché il metodo per l’elezione del capo dello Stato è stato “inaccettabile” e la scelta “unilaterale”. Il Pd non aspetta molto a rispondere: “Se il patto del Nazareno è finito, meglio così” dichiara la vicesegretaria Debora Serracchiani. “Contenti loro, contenti tutti” aggiunge il sottosegretario a Palazzo Chigi Luca Lotti. “Al referendum gli italiani decideranno se stare con noi o con Toti e Brunetta” sintetizza la Bonafè. “Credo che oggi non si sia rotto il patto del Nazareno, se mai si è rotta Forza Italia” dice il ministro Maria Elena Boschi.  Il peso da dare alle dichiarazioni di queste ore si può interpretare dai toni, inediti per l’ultimo anno di rapporti tra Pd e Forza Italia. “Stando ai numeri che abbiamo espresso in Senato io non starei così sereno. Forza Italia è stata più volte determinante” provoca Giovanni Toti. “Abbiamo già avuto modo di apprezzare le qualità di Toti nella gestione dei numeri al momento dell’elezione del Presidente della Repubblica” risponde Francesco Bonifazi, tesoriere, FONTE I.F. PER RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.