Quotidiano di informazione campano

G7: dominano Grecia e Ucraina Appello di Obama “serve lavoro”

Radio piazza news

0

Elmau (Germania),  I leader del G7 hanno cominciato il vertice nel palazzo bavarese di Elmau, in Germania meridionale, con un’agenda centrata sull’economia e le difficili relazioni con la Russia a causa della crisi in Ucraina.
  Tanto il presidente americano, Barack Obama, che quello del Consiglio Europeo, Donald Tusk, hanno esortato, prima dell’inizio della riunione, a mantenere la linea di sanzioni nei confronti della Russia, che tra l’altro e’ stata esclusa del ‘gruppo dei grandi’ proprio a causa di questa crisi.
  Accompagnata dal marito, Joachim Sauer, il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ha dato il benvenuto ai presidenti di Usa e Francia, Francois Hollande, coso’ come ai premier di Italia, Matteo Renzi, Regno Unito, David Cameron, Giappone, Shinzo Abe, e Canada, Stephen Harper, oltreche’ ai presidenti della Commissione, Jean-Claude Jincker, e del Consiglio Europeo, Donald Tusk.

Al via il G7, si parla di Grecia, Ucraina e occupazione – Foto

Sit in per fermare il G7 ma i leader prendono l’elicottero – Foto

La prima sessione di lavoro si occupera’ dell’analisi dell’economia globale e, anche se la crisi greca non e’ inclusa formalmente nell’agenda, sarebbe sorprendente che i leader del G7 non affrontassero la questione. Merkel e Hollande hanno parlato sabato per telefono con il premier greco, Alexis Tsipras, e oggi Juncker, in una conferenza stampa, ha segnalato di non aver ricevuto “ancora nessuna proposta” alternativa da Atene per risolvere la crisi del debito greco. Nella sessione di lavoro odierna i leader del G7 affronteranno anche il tema dei negoziati dei vari accordi di libero commercio bilaterali o regionali e nella cena si concentreranno invece sul dossier esteri, dal conflitto in Ucraina fino alla guerra in Siria.
  Obama, che si e’ incontrato con la Merkel prima della riunione, ha sostenuto in un breve discorso la necessita’ di “far fronte all’aggressione della Russia in Ucraina”, e poco dopo, in una conferenza stampa il presidente del Consiglio Europeo ha esortato i Paesi europei a mantenersi “uniti” nel “riconfermare” le sanzioni a Mosca. Si tratta della seconda riunione consecutiva senza la presenza del presidente russo, Vladimir Putin, estremosso da questo ‘forum’ informale dopo l’annessione della penisola ucraina della Crimea. Merkel e Obama, che si sono incontrati alcune ore prima della riunione nella vicina localita’ alpina di Krun, si sono mostrati in pubblico sorridenti e molto vicini, nonostante le “differenze di opinione” tra i due Parsi, nelle parole della Merkel. Un riferimento, senza citarle, alle tensioni nate dal programma di spionaggio statunitense in territorio tedesco e anche la differente visione su come affrontare la crisi economica

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.