Quotidiano di informazione campano

GENNARO SAVIO: “L’AVVIATA RIMOZIONE DEI PINI SECCHI A RISCHIO CROLLO RAPPRESENTA UNA VITTORIA DEL PCIM-L ED UNA GRANDE SCONFITTA DELL’ATTUALE E DELLE PASSATE AMMINISTRAZIONI COMUNALI DI ISCHIA CHE NEGLI ANNI NULLA HANNO FATTO PER CURARLI E SALVARLI”

Si abbattono finalmente i cadaveri di pini pericolosissimi per la pubblica incolumità

Grazie alla battaglia politica, sociale e giornalistica portata avanti negli ultimi mesi con insistenza dal Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista guidato dal Segretario generale Domenico Savio, finalmente nel comune di Ischia è stata avviata la rimozione dei mastodontici pini secchi e a rischio crollo che popolano i parchi pubblici e le strade ischitane e che da tempo, troppo tempo, rappresentano un  serio pericolo per l’incolumità di residenti e turisti. Infatti molti tronchi di questi alberi ormai privi di linfa vitale, anche in assenza di vento si possono spezzare e crollare al suolo con tutte le drammatiche conseguenze che questo potrebbe comportare, così come già avvenuto più di una volta all’interno della pineta degli Atleti, nella parte che costeggia via Leonardo Mazzella. Nei giorni scorsi i primi pini ad essere stati rimossi sono quelli che costeggino via Mazzella e quelli presenti nel parcheggio di Fondobosso dove altri due enormi fusti cadaverici fanno ancora tetra e pericolosa mostra di se proprio all’esterno del Palazzetto dello Sport, struttura sportiva quotidianamente frequentata da centinaia di giovani isolani. L’avviata rimozione dei pini secchi a potenziale rischio crollo oltre a rappresentare una grande vittoria politica e sociale del Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, rappresenta senza ombra di dubbio una grande sconfitta politica ed amministrativa dell’attuale e delle passate amministrazioni comunali di Ischia che negli anni hanno fatto nulla per curarli e salvarli nonostante le nostre continue sollecitazioni. Il PCIM-L che rappresenta nel paese l’unica forza politica di opposizione concreta e credibile al malgoverno locale nonostante sia assente in Consiglio comunale, ora si batterà per l’immediata sostituzione dei pini abbattuti, semmai con alberi maggiormente adatti all’abbellimento green dell’arredo urbano e che negli anni, al contrario dei pini che presentano radici affioranti, non diano problemi di dissesto stradale.

Gennaro Savio

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.