Quotidiano di informazione campano

MENTRE A ISCHIA PONTE UNA MACCHINA SBATTEVA CONTRO IL PILOMAT, DAVANTI AL MUNICIPIO DI ISCHIA IL SEMAFORO MALFUNZIONANTE CREAVA INGORGHI E TENSIONE TRA GLI AUTOMOBILISTI

CRONACA CAMPANIA:"SE IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO E ALLORA BENVENUTI NELL’ERA DI ENZO FERRANDINO....”

0

Oggi pomeriggio caso ha voluto che nel giro di pochi minuti mi imbattessi in due episodi che dimostrano quanto il comune di Ischia sembri letteralmente in balia dell’anarchia più totale e dove nessuno, ma proprio nessuno, sembra accorgersi delle problematiche che si vengono a creare lungo le nostre strade a causa della presenza di marchingegni elettronici che spesso si rivelano malfunzionanti. A Ischia Ponte l’ennesimo e forte impatto tra un’auto e il dissuasore elettronico posto all’ingresso della ZTL ha praticamente divelto la corona del “pilomat” che nonostante fosse semidistrutto continuava a funzionare. E in attesa che la macchina danneggiata si spostasse e sgombrasse la strada, aumentava sempre di più la coda delle auto che dovevano accedere la Borgo di Celsa. Ma non è tutto. Infatti il tempo di giungere in via Iasolino, e quindi a pochissime centinaia di metri da Ischia Ponte, è trovo dinanzi a me l’ennesima “sorpresa”. Il semaforo collocato proprio all’esterno del Municipio per garantire il senso unico alternato causa lavori pubblici in corso, dava letteralmente i “numeri”. Il rosso lampeggiava, il giallo non si accendeva proprio e il verde, anch’esso lampeggiante, durava pochi secondi. Risultato? Formazione di ingorghi “fantozziani” all’altezza dell’ingresso del Comune e tensione tra gli automobilisti con i clacson delle auto che strombazzavano in entrambe le corsie. Il racconto dei due episodi, naturalmente, li ho immediatamente postati sul mio profilo FaceBook con la speranza che chi di dovere intervenisse celermente. Cosa aggiungere. Se come si suole dire il buongiorno si vede dal mattino, e all’ora benvenuti nell’era amministrativa di Enzo Ferrandino dove, rispetto all’amministrazione precedente, sembra essere cambiato solo il nome del sindaco e null’altro….

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.