Quotidiano di informazione campano

Giallo catamarano, catturato De Cristofaro

0

E’ stato arrestato in Portogallo dalla Polizia di Ancona, Filippo Antonio “Pippo” De Cristofaro, condannato nel 1991 in via definitiva alla pena dell’ergastolo per l’omicidio di Annarita Curina, 34enne skipper pesarese, uccisa nel 1988 per appropriarsi del suo catamarano. Il corpo fu recuperato da alcuni pescatori e l’uomo fu accusato anche di occultamento di cadavere. 

La cattura – come scrive Il Messaggero – è stata possibile grazie alla cooperazione tra i poliziotti della Squadra Mobile di Ancona, quelli dello S.C.O. della Polizia di Stato, i nuclei speciali della Polizia portoghese ed il coordinamento di Eurojust. Era latitante dal 2014.

De Cristofaro era evaso due volte. La prima, nel 2007, dal carcere di Opera dove era recluso dal 1988. La seconda, dal carcere di Porto Azzurro, nel 2014, dove era stato trasferito dopo la cattura nel 2007.

‘Non sono chi cercate’ – “Non sono l’uomo che state cercando”. Così Filippo Antonio De Cristofaro alla vista degli agenti che lo stavano arrestando. Lo racconta il quotidiano ‘Il Messaggero’ che anticipa la notizia dell’arresto del latitante diffusa stamattina dalla polizia italiana. Secondo il quotidiano romano, l’uomo – fuggito dal carcere nel 2014 per la seconda volta – ha anche tentato una fuga a piedi, un ultimo tentativo di resistere alla legge. L’arresto è avvenuto due giorni fa e, secondo ‘Il Messaggero’, per De Cristofaro a breve potrebbe essere concessa l’estradizione dal Portogallo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.