Quotidiano di informazione campano

GIFFONI FILM FESTIVAL: UN SUCCESSO DI NUMERI

0

Le luci del Giffoni Film Festival non si spengono mai. Sin dall’indomani della chiusura della 46esima edizione, continua il fermento di attività in Cittadella. Il team del GFF al lavoro per rispondere alle centinaia di mail arrivate in questi giorni. Giurati, famiglie, sponsor ringraziano per l’accoglienza e per l’esperienza formativa ed emozionante; emittenti internazionali desiderano avere i filmati ufficiali del Festival; registi di tutto il mondo scrivono entusiasti del clima di festa e professionalità che si respira in questo piccolo paese dei Picentini che per oltre dieci giorni diventa una metropoli dove si incontrano culture, etnie, lingue e colori differenti.

Il sipario a Giffoni non si abbassa mai perché i primi a non volerlo sono i giurati e i ragazzi in generale, quelli che sperano, il prossimo anno, di avere la fortuna di indossare la fatidica maglietta che li traghetterà nel mondo privilegiato della giuria più grande, giovane e colorata del mondo. Sono già centinaia le mail e le richieste di giovani di tutto il mondo che vogliono sapere quando si apriranno le iscrizioni per far parte della giuria del Gff2017 e come fare  a partecipare. E’ tanta la voglia di esserci, di vivere questa esperienza unica nel suo genere. Sono loro che non vogliono che il GFF vada in vacanza, perché Giffoni – per questi giovani – vuol dire sogno, dialogo, confronto, sfogo, interazione e una creatura così bella e preziosa non può abbandonarli.

Tutta la stampa italiana, dalle grandi testate a quelle regionali e locali, hanno raccontato questo “miracolo italiano ed europeo“. 350 giornalisti accreditati, 50 fotoreporter.

Migliaia gli articoli pubblicati, solo nel periodo del Festival, dai quotidiani e dalle testate di tutto il mondo, come – giusto solo per citarne alcuni – Fox News, People, Usa Today, Elle, Mirror, Bild, Stern, Vogue España, Bazar España, Jornal Do Brasil, Hollywood Report, E News, The Huffington Post Edition Us, Abc News, The Sun, The Daily, Le Figaro, The Times of India, CNN.

In tutte le lingue – dall’albanese, al russo, dal giapponese all’arabo – hanno raccontato questo Festival seguito anche dal web e dai social. 60.000.000 i contatti (dato aggregato) attraverso i maggiori network italiani: Rai, Mediaset, Sky, La7. Lo streaming prodotto da Giffoni ha raggiunto quattro milioni di contatti, mentre due sono stati i milioni delle tv locali, primo tra tutti quelli realizzati dal Consorzio R.T.C. che ha coperto tutta la 46esima edizione.

Anche la pagina Facebook del GFF è cresciuta  con 145.031 likes, con migliaia di interazioni. Stesso trend positivo per Instagram con oltre quindicimila followers. Le foto che hanno ottenuto più “mi piace” e condivisioni, sono state quelle del cast della serie tv Braccialetti Rossi, gli attori di Gomorra – La serie, Simone Montedoro, Claudio Santamaria, Matteo Garrone, Gabriele Mainetti, Lorenzo Richelmy, Baby K, Chiara Francini, Miriam Leone,  Matilde Gioli, Mika, Jennifer Aniston, Nicholas Hoult, Dean-Charles Chapman, Evanna Patricia Lynch; mentre tra i cantanti hanno riscosso più successo di “like” vi sono gli Urban Strangers ed Enzo
Avitabile. Il sito ww.giffonifilmfestival.it ha raggiunto  372.951 visualizzazioni. Successo anche per Twitter con 1,33 mln visualizzazioni tweet. Due volte trend topic in Italia: 7ima posizione sia con Sam Claflin che con Jennifer Aniston. Tweet più popolare: #OspitiGiffoni2016 #Giffoni2016 un altro grande colpaccio! A sorpresa da @GameOfThrones #ChapmanAtGiffoni. Tweet con contenuti multimediali più popolare: “Non abbiate paura di fallire, cercate il vostro valore” @mikasound accolto dai fan di #Giffoni2016.

Per comprendere ancora di più la portata del GFF, basta esaminare i risultati sul motore di ricerca Google. Digitando “Giffoni Experience 2016”, infatti, compaiono 3milioni 70mila risultati, rispetto ai 556mila di alcune settimane prima dell’inizio dell’evento. Se si ricerca solo “Giffoni”, poi, i risultati crescono ancora di più, arrivando a 4milioni e 160mila pagine. Un risultato straordinario,  se si considera che il tutto avviene in un paese, Giffoni Valle Piana, di appena 12mila abitanti.

 

I dati, che riguardano solo il periodo del Festival, sono ancora parziali e non comprendono l’enorme (e incalcolabile) mole di foto e video realizzati da ragazzi, spettatori, turisti, appassionati del Gff durante la 46esima edizione. Sulla rete vi è un numero imprecisato, che supera le migliaia, di fotografie, selfie, video che immortalano momenti del Festival. Sarebbe impossibile quantificarli da Youtube, dalle dirette Facebook e da tutti i canali social e dagli svariati motori di ricerca mondiali.

 

Una partecipazione di circa 250mila persone ha affollato le strade di Giffoni Valle Piana, interagendo con tutte le varie attività in programma.

L’impatto economico sul paese e sul tutto il territorio provinciale e regionale è stato imponente e significativo. Centinaia le camere d’albergo utilizzate dal Giffoni tra Amalfi, Positano, Ravello, Salerno, Pontecagnano e Battipaglia; 54 i B&B full in tutta l’area dei Picentini. A questo si aggiunge l’enorme flusso turistico scaturito dall’evento, con migliaia di persone che hanno soggiornato e usufruito delle strutture ricettive (hotel, pensioni, B&B  e appartamenti) del Salernitano.
Numeri al di sopra di ogni previsione, anche per quanto riguarda i bar, pub, ristoranti, pizzerie, pasticcerie e gelaterie letteralmente prese d’assalto fino all’alba.
Il senso del successo targato Giffoni Experience, è ben sintetizzata dal rapporto ‘Banca delle Qualità Campane’ promosso dalla Fondazione Symbola. Il Gff, infatti, rientra tra le eccellenze del nostro Sud che funziona. “Qui – afferma lo stesso Ermete Realacci, riferendosi a queste molteplici e virtuose realtà – c ‘è un Paese che, anche al Sud, ha le condizioni per ripartire e guardare al futuro”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.