Quotidiano di informazione campano

Giornata mondiale della Radio: ecco le emittenti storiche in campania

TONY RICORDIAMO CHE E STATO ANCHE PREMIATO CME PRIMA RADIO ALLA CAMERA DEI DEPUTATI IN COMUNICARE LEUROPA

RADIO ONDE SAN PAOLINO NASCE A FEBBRAIO DEL 1971 -1973 RADIO NOLA CITY .E 1975 RADIO ANTENNA CAMPANIA NOLA TONY E IL TECNICO NICOLA ,RINGRAZIAMO AGLI AUTORI DELL’ARTCOLO MA ALCUNE COSE NON SONO ESATTE COME NON E STATO RIPORTATO CE 6 ANNI FA E STATO PREMIATO A ROMA CAMERA DEI DEPUTATI A ROMA COMUNICARE LEUROPA  PUBLICATO SU FACEBOOK  OK

Ecco un vecchio articolo  e stato scelto  il mese di febbraio per la giornate mondiale quando e nato la mia radio .Poi dovevano andare in ordine le prime radio e poi le altre il 17 febbraio 2021 faremo 50 anni di radio ECCO L’ARTICOLO.

Oggi, 13 febbraio, si celebra la Giornata mondiale della radio, promossa dall’Unesco, che quest’anno ha per argomento la diversità intesa con contenuti e obiettivi. Spaziando dall’emittente comunitaria a quella commerciale, a quella generalista con tante canzoni, chiacchiere e qualche spazio informativo. L’Onu, sottolinea come la radio sia un mezzo di comunicazione a basso costo, particolarmente adatto per raggiungere comunità isolate e persone vulnerabili, quali gli analfabeti, le persone con disabilità, i giovani, i poveri. «Fornisce a tutti, indipendentemente dal livello di istruzione, l’opportunità di partecipare al dibattito pubblico», evidenziano le Nazioni Unite.

Ne ha fatta di strada la radio, una delle invenzioni più importanti della modernità, che cambiò totalmente il nostro modo di comunicare. Ed è grazie all’intuito e all’intraprendenza dell’italiano Guglielmo Marconi che 2 luglio 1897 Guglielmo Marconi otteneva a Londra il brevetto per la sua radio, o meglio la sua trasmissione telegrafica senza fili, che l’umanità ha potuto godere di uno tra i primi mass media che si diffuse più velocemente nel mondo e che contribuì a veicolare le notizie in tempo reale. Ma vediamo quali sono state le radio storiche della nostra regione, la Campania.

Radio Kiss Kiss è l’emittente radiofonica nazionale italiana con sede centrale a Napoli e studi anche a Milano. È la settima tra le radio nazionali più ascoltate in Italia, la più ascoltata in Campania. Nasce nel 1976 ed è tra le prime radio libere partenopee, accompagnando l’omonima discoteca. Niespolo contatterà quindi Sasà Capobianco per affidargli la direzione artistica dell’emittente. Uno dei programmi di maggior successo, ideato da Sasà Capobianco era il “Disco Live”: selezione musicale diffusa all’interno della discoteca, trasmessa in diretta via radio negli orari di apertura al pubblico, e cioè il sabato e la domenica dalle 18 fino a notte inoltrata.

Radio CRC (Centro Radiodiffusione Campania): nasce dalla trasformazione di Radio Napoli Nord nei primi anni ottanta, a sua volta erede di Radio Qualiano. Radio CRC Targato Italia trasmette dal 1976, attraverso lo sviluppo di vari format che si sono succeduti nei decenni, riservando al palinsesto una programmazione dedicata al musica, informazione, approfondimento e sport. Tra i primi Direttori Artistici dell’emittente radiofonica c’è Roberto Landi, recente vittima innocente di un agguato di stampo camorristico a Villaricca, che aveva anche coniato il termine “Targato Italia”, che ha accompagnato per lunghi anni Radio CRC, nota al tempo per essere una radio di sola musica italiana. Nel 1998 il palinsesto musicale è stato trasformato in quello di una Hit Radio, che suona prevalentemente successi italiani. Dal settembre 2010 Radio CRC ha assunto le sembianze di una Talk Radio, riducendo il numero dei brani, dando ampio spazio all’informazione ed alla cronaca locale e nazionale, in particolare all’interno della trasmissione “Barba & Capelli” di Corrado Gabriele.

Radio Onde San Paolino: Si tratta della prima emittente radiofonica privata italiana (Denominata anche radio libera o pirata), nasce infatti nel 1971 a Nola (Napoli) per iniziativa di Tony Napolitano e del tecnico Capezzuto. Trasmette in onde medie sui 98.500 4 ore al giorno musica folkloristica e canzoni napoletane. Lo studio è composto da una piastra, un vecchio registratore e un microfono da pochi soldi. La prima radio libera italiana diventa un caso nazionale tanto che la stampa si occupa dell’impresa. Nel 1973 cambia nome e diventa Radio Nola City.

Radio Nola City: denominazione assunta a partire dal 1973 da Radio San Paolino, 1971 attualmente è denominata Radio Antenna Campania. SEMPRE DI PROPRITA DI TONY NAPOLITAO A.C.A.P info@lagazzettacampana.it

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.