Quotidiano di informazione campano

I GIOVANI BULLI

0

Sarà che siamo tutti in crisi di nervi, sarà che il caos istituzionale colpisce il microambiente familiare, sarà che si organizzano all’esterno sempre più nuove forme di proteste giovanili senza senso, sarà che l’adolescenza oggi è una vera e propria “calamità naturale”, sarà quel che sarà ma ormai dobbiamo iniziare a svegliarci e restituire una certa calma al paese e ai giovani di oggi.
Si continua ad osservare e denunciare le aggressioni da parte di “piccole gang” su anziani e tra i ragazzi stessi, Quale nome dare al fenomeno, bullismo? NO, di certo.
Oggi la crisi educativa intrafamiliare e intergruppale riflette le contraddizioni del nostro paese, sempre più divari tra i genitori furbi con i soldi in tasca e quelli furbi senza soldi che diventano cattivi.
Puntare il dito non serve, non è mai servito, non servirà.
Piuttosto, cerchiamo di comprendere il problema, che sta emergendo, come una grave forma di intolleranza, di razzismo, di sfiducia dei giovani di oggi nei confronti degli educatori, e non si parla soltanto di genitori, ma di insegnanti, di persone che creano posti e alternative ludico- ricreative, di infrastrutture non a pagamento che diano la possibilità di far sperimentare ai nostri giovani forme alternative di linguaggio, di comunicazioni possibili, senza far ricorso all’uso delle droghe, all’uso della violenza e della repressione.
Bisogna iniziare dalle scuole, fare una campagna di prevenzione del disagio psicologico dei giovani di oggi, una prevenzione che vuol dire ascolto, accoglimento, informazione, progetti di territori comunali ( piani di zona ) efficaci, dove gli stessi giovani possano autoeducarsi con L’ESEMPIO.

COSA VOGLIAMO DA QUESTI GIOVANI OGGI SE SIAMO NOI I PRIMI A NON DARE L’ESEMPIO???

Teresa Petrarca

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.