Quotidiano di informazione campano

Gli studenti della Fondazione Villaggio dei Ragazzi in visita a Montecitorio

0

Mercoledì, 21 dicembre 2016, gli allievi degli Istituti Tecnici della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, accompagnati dal Dirigente Scolastico, l’ing. Claudio Petrone, e dai docenti Donatella Rosanio e Francesco Caiazzo, hanno fatto visita alla Camera dei Deputati, trascorrendo una giornata all’insegna dell’entusiasmo e dell’educazione civica. Per l’occasione, i giovani allievi sono stati accolti dall’on. Stefano Dambruoso, attuale Questore dell’Assemblea Legislativa, nella meravigliosa Sala della Lupa, che è il luogo in cui il 10 giugno del 1946, i giudici della Cassazione sancirono l’addio alla monarchia dopo 85 anni di dominio della Casa Reale. Tra gli arazzi fiamminghi e la dominante scultura della Lupa romana in bronzo, il Preside Petrone ha consegnato all’onorevole Dambruoso il crest della Fondazione   in segno di ringraziamento; dopodiché, gli studenti hanno visitato i luoghi più significativi di Montecitorio, ovvero l’Aula, il Corridoio dei passi perduti (noto anche come Transatlantico) e le principali sale di rappresentanza della Camera dei deputati  coadiuvati dal personale addetto che ha illustrato loro i principali aspetti storici, artistici ed istituzionali del Palazzo. “Visitare Palazzo Montecitorio – ha affermato il Generale Giuseppe Alineri, Commissario Straordinario della Fondazione Villaggio dei Ragazzi – è parte integrante del percorso formativo che il Villaggio offre ai propri allievi con l’obiettivo di avvicinarli ai valori e ai princìpi della Carta costituzionale. Siamo convinti, infatti, che, anche per tale via, si favorisca la crescita civile, si sviluppi il senso della legalità e si rafforzi l’impegno per la democrazia e la partecipazione”. “Esperienze didattiche del genere – commenta, invece, il Preside Petronesono estremamente positive per la formazione dei nostri studenti perché li avvicinano ad una “conoscenza” non meramente scolastica del mondo legislativo e della vita politica del Paese”.RADIO PIAZZA EVENTI

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.