Quotidiano di informazione campano

Governo Conte bis news, le ultime notizie di oggi, mercoledì 18 settembre

RASSEGNA STAMPA DI RADIO ANTENNA CAMPANIA

GOVERNO CONTE BIS NEWS – Appuntamento importante per il presidente del Consiglio Conte che oggi, mercoledì 18 settembre, incontra il presidente francese, Emmanuel Macron. Il governo è in subbuglio, dopo l’annuncio di Matteo Renzi, che ieri, 17 settembre, ha lasciato il Pd. L’ex premier ha rassicurato il premier Conte che non vi saranno ripercussioni sulla tenuta del governo. Sono due le ministre “renziane” nell’esecutivo: Teresa Bellanova, ministra dell’Agricoltura, e Elena Bonetti, ministra della Famiglia.

Governo ultime notizie, gli appuntamenti di oggi

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incontra i sindacati Cgil, Cisl e Uil a Palazzo Chigi alle 10.

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incontra il Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, a Palazzo Chigi alle ore 20.

Governo ultime notizie, Conte allarmato per la scissione di Renzi, la telefonata con Zingaretti

“Dovevate dirmelo prima quando ero presidente incaricato, quando ancora potevo fare qualcosa”. È quello che il premier Giuseppe Conte ha detto in una telefonata al segretario del PD Nicola Zingaretti. A riportarlo è un retroscena di Repubblica.

Il presidente del Consiglio è allarmato per la scissione di Renzi dal Partito Democratico. Nell’acceso colloquio con Zingaretti, il premier ha ribadito quanto aveva già detto allo stesso Renzi il giorno precedente: “Dovevo saperlo quando gli equilibri non erano già stabiliti, che senso ha agire dopo che il governo ha giurato?”.

Nella telefonata, Conte e Zingaretti hanno provato a stabilire una linea comune d’azione per evitare ripercussioni della mossa di Renzi sulla tenuta del governo. Ma il colloquio è stato agitato, e il premier ha fatto trasparire tutto il suo malumore per una faida interna al PD che mette in pericolo sul nascere il governo giallorosso.

Scrive Repubblica: “‘È un disastro’, sbotta un ministro, rivelando quel che Conte non vuole dire ufficialmente, ma sa: il fragile equilibrio trovato tra le due componenti dell’esecutivo giallorosso è svanito per sempre. Ci sarà un terzo incomodo, su ogni cosa, e questo rischia di far saltare tutto. Rafforzando Salvini, invece di indebolirlo”.

Che cosa è successo ieri, martedì 17 settembre

La giornata di ieri è stata caratterizzata dall’annuncio di Renzi che in un’intervista a Repubblica (qui l’articolo completo), ufficializza il suo addio al Pd. La nascita ufficiale del nuovo partito è rimandata alla Leopolda 2019, che si terrà dal 18 al 20 ottobre.

Intanto però, Renzi annuncia la nascita dei nuovi gruppi parlamentari: “I gruppi autonomi nasceranno già questa settimana. E saranno un bene per tutti. I parlamentari saranno trenta, più o meno. Non dico che c’è un numero chiuso, ma quasi”, ha detto Renzi in un’intervista a Repubblica con cui annuncia che lascia il Pd, elencando i motivi della scelta. Qui i nomi dei deputati e dei senatori che lo seguiranno.

Renzi ha spiegato che comunque l’appoggio al governo Conte, definito un “miracolo”, non mancherà.

Qui alcuni link utili:

Ministro Boccia a TPI: “Renzi lascia il Pd? Folle decisione. E pensare che Zingaretti gli ha concesso fin troppo in questo governo”

Renzi lascia il Pd, Debora Serracchiani a TPI: “Scelta che non capisco e che non condivido”

Zingaretti è un uomo fortunato: senza Renzi ora il PD ha davvero un futuro

Matteo Renzi lascia il Pd: come si chiamerà il suo nuovo partito?

Governo Conte bis news, le ultime notizie di oggi, mercoledì 18 settembre GOVERNO CONTE BIS NEWS – Appuntamento importante per il presidente del Consiglio Conte che oggi, mercoledì 18 settembre, incontra il presidente francese, Emmanuel Macron. Il governo è in subbuglio, dopo l’annuncio di Matteo Renzi, che ieri, 17 settembre, ha lasciato il Pd. L’ex […]

Laura Melissari  per radio piazza politica rassegna stampaDI RADIO ANTENNA CAMPANIA

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.