Quotidiano di informazione campano

GOVERNO, OGGI THE DAY AFTER.

NICOLA VALERI PER LA GAZZETTA CAMPANA NEWS

Si è l’ultimo in cui bisogna dire o no a cambiare una Manovra che l’Unione Europea ha già bocciato ma il governo italiano dovrà fare l’ultima risposta oggi 13 novembre ma i due contraenti di maggiorana – SALVINI e DI MAIO – sembrano irremovibile da quel 2,4% che ci potrebbe portare alle bocciatura ufficiale e i mercati e lo spreca potrebbero fare un colpo finale alla nostra economia. Dunque l’Italia secondo gli analisti del Fondo Monetario oltre alle Ue potrebbe entrare in recessione e potrebbero risentirne le banche con i nostri mutui, chi c’è l’ha risentirne. Sia SALVINI che DI MAIO sembrano deridere quelli che chiamano ‘burocrati’ di Bruxelles. Le mediazioni di un premier ‘barcollante’ come Conte non sortiscono alcun che. Tria, che sembra un ministro dell’Economia più volte smentito da altri membri del governo gialloverde mi sembra rassegnato a un declassamento certo delle  Italia dalle Agenzie di rating come già anticipato a fine ottobre. Un governo impatanato nelle sue diatribe interne oltre ai rapporti con l’Europa più che tesi. Non è ipotizzabile ciò che succederá nei prossimi giorni ma tutti dicono che questo governo ‘tirerá a campare” fino alle Europee dove secondo i sondaggi potrebbe cambiare l’intero parlamento di Strasburgo o megli i movimenti populisti e sovranisti potrebbero aumentare i consensi e i partiti tradizionali, PPE e SOCIALISTI possono avere serie difficoltà. Ma sempre secondo i sondaggi i populisti come la Lega e M5S in Italia e il fronte della LE PAN in Francia aumenterebbero ma non avrebbero quella maggioranza a Strasburgo per avere una Commissione diversa da quella attuale. Il PPE potrebbe fare fronte comune con i Socialisti per frenare l’avanzata dei sovranisti e antiUE. In Italia FORZA ITALIA sembra appoggiare questo fronte con PD e Sinistra. Non è chiaro cosa faranno i CINQUESTELLE in quanto sono ideologicamente divisi tra Ortodossi rappresentati da Fico e l’area conservatore don DI MAIO BUONAFEDE, TONINELLI  ed altri più oltranzista e guerrafondai come DI BATTISTA, GRILLO ecc. Insomma prevale confusione totale nei CINQUESTELLE ma anche nel PD in attesa di un congresso che dovrebbe mettere un po di ordine tra Renziani e altre correnti. Sembra che MINNITI che sembra candidato, anche se tirato con la giacchetta, avrebbe la meglio sugli altri a cominciare da Zingaretti, Richetti e Boccia. È MINNITIsembra piacere anche a Berlusconi che potrebbe avallare un NAZARENO 2.            Nicola Valeri

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.