Quotidiano di informazione campano

Gratta e vinci per corrompere il carabiniere, arrestato. Il biglietto era vincente.

0

Quando è stato fermato, ha tentato di corrompere i carabinieri offrendo loro prima una somma di denaro e poi perfino con un biglietto «gratta e vinci». L’uomo naturalmente è stato arrestato, e avrà tempo adesso per riflettere su ciò che ha fatto. Anche perché si è poi scoperto che il gratta e vinci era vincente.
L’arrestato è un cittadino cinese fermato a Napoli ieri sera nel centro cittadino per alcuni controlli. Quando ha tentato di offrire soldi per evitare i controlli – 100 euro – i militari lo hanno arrestato per corruzione.
A quel punto l’orientale ha tirato fuori dalla tasca anche un biglietto gratta e vinci: «Posso darvi anche questo, rilasciatemi». Più tardi il tagliando – che era stato sequestrato – è stato «grattato» ed è arrivata la sorpresa: garantiva la vincita di 1000 euro.
E adesso? Che fine farà quella cifra vincente? Trattandosi di bene sequestrato all’arrestato, c’è qualcuno che già avanza un’idea che piace: devolvere i mille euro in beneficenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.