Quotidiano di informazione campano

Guasto alle tubature, si apre una voragine sul Lungarno a Firenze: venti auto inghiottite

0

Il cedimento intorno alle 6.30. Forse un errore di Publiacqua in un precedente guasto ha peggiorato la situazione. La procura apre un fascicoloSecondo le prime ipotesi, a provocare la voragine sarebbe stato un doppio guasto alle tubature, la più grave avrebbe interessato la dorsale dell’acquedotto sulla riva sinistra dell’Arno provocando la voragine. Secondo quanto ricostruito dai vigili del fuoco un primo guasto, che aveva fatto saltare un tombino, si era verificato intorno alla mezzanotte. Il lungarno era stato chiuso ed era stata avvisata Publiacqua, la società che gestisce l’acquedotto. Non viene escluso che se Publiacqua ha chiuso l’afflusso per il primo guasto, questo possa aver prodotto un aumento della pressione su altre tubature, un «colpo d’ariete» come viene chiamato, con conseguente rottura della tubatura principale. Sono stati invitati a uscire dalle loro case gli abitanti di due degli antichi palazzi che si affacciano su lungarno Torrigiani. Il primo cittadino ha informato che l’acqua è stata tolta nei quartieri dell’Oltrarno e a Campo Marte, abbassata la pressione negli altri quartieri (anche gli Uffizi sono senza acqua). Ha poi spiegato anche che sono state mandate autobotti nelle scuole ed è stato dato ordine di servire nelle mense cestini. Publiaqua informa poi che tre autobotti sono posizionate in zona Ponte alle Grazie all’angolo lungarno Torrigiani e sullo stesso lungarno Torrigiani all’angolo tra via Bardi e Costa de Magnoli, in un tratto chiaramente non interdetto. L’azienda spiega che problemi di abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua potranno interessare anche i comuni limitrofi della piana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.