Quotidiano di informazione campano

I Medici per L’Ambiente – ISDE CAMPANIA Lanciano un Piano di Ricerca per La Terra dei Fuochi.

Sezioni Provinciali di Napoli-Caserta-Salerno-Benevento

0

ALL’INDOMANI DELLA PUBBLICAZIONE DA PARTE DELL’ ISITUTO SUPERIORE DI SANITA’DELL’ OTTIMO STUDIO EPIDEMIOLOGICO “SENTIERI” RELATIVO AI COMUNI DELLA CAMPANIA DELLE PROVINCE DI NAPOLI E CASERTA,L’ASSOCIAZIONE DEI MEDICI PER L’AMBIENTE  DELLA CAMPANIA IN ACCORDO CON TANTISSIMI MOVIMENTI CIVICI, E ASSOCIAZIONI CHE LOTTANO ANCORA PER I DIRITTI NEGATI AD UNA POPOLAZIONE QUALE QUELLA DELLE TERRE DEI FUOCHI , CHE E’ VITTIMA E NON CARNEFICE (NON LO DIMENTICHIAMO) LANCIA UN PIANO RICERCA SU CUI FAR CONFLUIRE EVENTUALI SOTTOSCRIZIONI POPOLARI  E  FONDI PUBBLICI. PROPRIO PER QUEST’ULTIMA VOCE CHIEDIAMO  AL MINISTERO DELLA SANITA’ DI CONCEDERCI LA PARTECIPAZIONE ALL’ATTUAZIONE DEL DECRETO DEL 6 FEBBRAIO SCORSO E DI CUI AVEVAMO GIA’ ESPRESSO UNA NOTA ALLEGATA.INOLTRE PROPONIAMO CHE ALMENO IL 10% DEI FONDI DEL DECRETO TERRA DEI FUOCHI DI FEBBRAIO SCORSO VENGA MESSO IN TEMPI STRETTISSIMI, A DISPOSIZIONE PER SOSTENERE PROGRAMMI Di RICERCA SCIENTIFICA COORDINATI E COMPLEMENTARI E CHE SUPERINO LA INADEGUATEZZA DELL’APPROCCIO SOLAMENTE EPIDEMIOLOGICO O SOLAMENTE RIVOLTO AL TESTARE L’AMBIENTE E SI RIVOLGA A IDENTIFICARE LA PRESENZA, E LE MODALITÀ DI AZIONE DI DIVERSI CONTAMINANTI AMBIENTALI SUL LORO “PUNTO FINALE” CIOÈ lA SALUTE RIPRODUTTIVA ED I TUMORI UMANI, IDENTIFICANDO CONTEMPORANEAMENTE IN MODO DIRETTO LE ZONE IN CUI QUESTI CONTAMINANTI HANNO RAGGIUNTO GLI ORGANISMI.I QUATTRO FILONI DI RICERCA (APERTI AL PARTNEARIATO ISTITUZIONALE) SONO GIA’ STATI AVVIATI E SONO COORDINATI DA PROFESSIONISTI ESPERTI.A) PROGETTO DI RICERCA EUROPEO MULTICENTRICO SULLA SPERMATOGENESI E SULLE INTOLLERANZE ALIMENTARI COME EFFETTO DA INQUINAMENTO (ECOFOODFERTILITY- Studio dell’Impatto Ambientale ed Alimentare sulla funzione riproduttiva maschile). Il Progetto” EcoFoodFertility” mira all’individuazione scientifica e sistematica del nesso di causalità ambiente-salute attraverso la “chiave” di lettura sugli spermatozoi, bioindicatori elettivi del danno ambientale sulla salute umana, suggerendo nuovi indici di rischio della salute (Biomarkers), innovativi approcci nutrizionali potenzialmente protettivi, nuove strategie di prevenzione per le popolazioni che vivono in aree ad alto impatto ambientale. E’ già stato candidato sul programma Europeo per la Ricerca e l’Innovazione  HORIZON 2020 ed è in corso richiesta di finanziamenti a valere sui fondi europei e nazionali.: Dott. Luigi MONTANO Uro-Andrologo (ISDE) in collaborazione con:  DISAB-CNR Roma, ISPAM-CNR Napoli, ISA-CNR Avellino, IFC-CNR Pisa, ASL Salerno,  CNR-Nanodiagnostics di Faenza,B) EPIMA:  RICERCA SULLE MALFORMAZIONI  NEONATALI IN CAMPANIA. Studio osservazionale che mette in relazione le malformazioni con la contaminazione da metalli nei capelli delle madre e nel cordone ombelicale del feto e indagine del pattern proteico (con metodo di proteomica) depresso nel cordone ombelicale dei feti malformati e di bambini molto prematuri (very very low birth weight)   Coordinatore: Professoressa PAOLA MANDUCA genetista  (ISDE), Università di Genova in collaborazione con:  SUN Caserta + Università di Salerno + Ospedale Sant’Anna Caserta + Ospedale A.Moscati, Avellino. Finanziato parzialmente dalla Provincia di Avellino dicembre-luglio 2014.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.