Quotidiano di informazione campano

I percorsi delle Eccellenze: Achille e la Tartaruga per la valorizzazione dei giovani talenti

RADIO PIAZZA EVENTI

0

Promuovere e realizzare iniziative culturali che considerino centrale l’investimento sulle giovani generazioni. Partendo da tale obiettivo, l’Associazione culturale Achille e la Tartaruga – in partenariato con la Società Filosofica Italiana, il Liceo Classico Parmenide di Vallo della Lucania e il Liceo A. Gatto di Agropoli, con il contributo dell’Università degli Studi di Salerno (Dip. di Scienze del Patrimonio Culturale) – organizzano e promuovono la quarta edizione dell’Agone Parmenideo e la seconda edizione del Certamen Velinum.

L’iniziativa rientra nell’ambito di uno dei progetti istituzionali dell’Associazione dal titolo “I percorsi delle Eccellenze: Achille e la Tartaruga per la valorizzazione dei giovani talenti” e si svolgerà, dal 29 aprile al 3 maggio, tra Vallo della Lucania, nei locali del Seminario Diocesano, e Ascea – antica Elea-Velia.

Nella giornata del 30 aprile si apriranno i lavori dell’Agone Parmenideo: Gara nazionale di Greco antico filosofico dedicata a Parmenide di Elea. Alla sua seconda edizione è, invece, il Certamen Velinum Gara di Latino filosofico dedicata all’antica città di Velia. In totale i partecipanti alle due competizioni, provenienti da tutta Italia, sono circa 70. Requisito fondamentale per poter partecipare è avere 8/10 in greco/latino e in filosofia.

Anche quest’anno, inoltre, si svolgerà il Corso di Formazione per docenti, riconosciuto dal MIUR, sul tema “Tradurre e commentare i Classici della Filosofia”. Il Prof. Franco Ferrari, Ordinario di Filosofia dell’Università di Salerno e Responsabile scientifico del progetto, inaugurerà il corso la mattina di giovedì 30 aprile. Tra i relatori anche la prof.ssa Francesca Gambetti, Segretario Generale della SFI Nazionale e coordinatore scientifico dell’iniziativa; il prof. Michele Abbate e la prof.ssa Giulietta Ottaviano.  Conferirà ampio pregio alla conclusione del programma la lectio magistralis della Prof.ssa Silvia Gastaldi, dell’Università di Pavia, dal titolo “Virtù e felicità nell’Etica di Aristotele” che, nel pomeriggio del 1° maggio, si aprirà con l’indirizzo di saluto del prof. Francesco Coniglione, Presidente Nazionale della Società Filosofica e dei prof.ri Francesco Massanova e Pasquale Monaco, rispettivamente Dirigenti scolastici del Parmenide di Vallo e del Gatto di Agropoli.

<In un momento così complesso come quello che stiamo vivendo, investire in cultura oggi, per noi di Achille e la Tartaruga, significa contribuire a dare un segno di speranza, ad infondere nuova fiducia nelle comunità. Valorizzare i giovani e premiare le “eccellenze” significa operare a favore di un progetto concreto di sviluppo economico che punti sul ”valore della risorsa umana” come vero elemento di innovazione> questo è quanto ha dichiarato Paola de Roberto, Presidente dell’Associazione Achille e la Tartaruga.

Per Franco Ferrari <l’iniziativa promossa da Achille e la Tartaruga rappresenta uno straordinario veicolo di crescita per i giovani dei licei italiani; si tratta di un’esperienza estremamente significativa per il loro percorso di crescita e maturazione. Quest’anno il classico intorno al quale verterà l’Agone, cioè la prova di traduzione dal greco e commento, è l’Etica Nicomachea di Aristotele, un testo che ha esercitato un’influenza straordinaria su tutto il corso del pensiero occidentale e che ancora oggi è al centro del dibattito filosofico relativo alla cosiddetta “Riabilitazione della filosofia pratica”. A tenere la lectio magistralis abbiamo invitato la Prof.ssa Silvia Gastaldi dell’Università di Pavia, che è una riconosciuta specialista del pensiero etico e politico di Aristotele. L’autore oggetto del Certamen sarà invece Seneca, consigliere di Nerone e grande filosofo stoico. A lui si devono alcune delle più importanti opere di argomento filosofico composte in latino. Sono certo che i ragazzi sapranno cogliere questa opportunità di incontro e di crescita culturale. L’ospitalità del Cilento e la bellezza di questa terra arricchiranno le giornate che trascorreremo insieme>. 

<L’elemento di successo di questa iniziativa – continua MariaTrama, che affianca Achille e la Tartaruga nella promozione ed organizzazione di questa iniziativa, è anche il ricco programma sociale di valorizzazione del Cilento e dell’identità storica e culturale di questi luoghi che rende ancor più ampio l’interesse verso questa iniziativa. Cultura, Identità, Storia, Territorio, Natura, Arte sono le parole chiave che dal 29 aprile al 3 maggio accompagneranno i circa 150 partecipanti, tra studenti ed accompagnatori, in un viaggio alla scoperta dei tesori del Cilento e della Cultura Classica>.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.