Quotidiano di informazione campano

Ieri a migliaia in piazza per il corteo sindacati

CRONACA BASTA CON I MORTI AMMAZZATI DI LAVORO IERI A FOGGIA

. BARI,IERI In più di duemila stanno sfilando a Foggia nella seconda manifestazione, dopo quella dell’Ugl di stamattina, che si tiene nel capoluogo dauno contro lo sfruttamento nei campi e per i diritti dei braccianti, dopo i due incidenti stradali dei giorni scorsi in cui hanno perso la vita 16 migranti, impiegati nei campi di pomodoro della provincia di Foggia. Il corteo, che è partito dalla stazione centrale di Foggia e raggiungerà piazza Cesare Battisti, è stato organizzato da Cgil, Cisl, Uil, con l’adesione di Arci, Libera e numerose altre associazioni. In marcia, accanto a sindacalisti e migranti, ci sono anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’europarlamentare pugliese Elena Gentile, il deputato Roberto Speranza e l’attore Michele Placido. “Un senso di sconfitta” è quello che si avverte quando accadono “queste tragedie immani”, sottolineano i sindacalisti secondo i quali “questa manifestazione è il momento del cambiamento, per dire basta a morti ammazzati di lavoro”.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.