Quotidiano di informazione campano

IERI-Precipitati due aerei militari Sono quattro i piloti dispersi

CRONACA-DA RADIO PIAZZA NEWS

0

Due caccia Tornado dell’Aeronautica militare si sono scontrati in volo e sono precipitati sui monti della Laga, non lontano da Ascoli Piceno, fra i comuni di Venarotta e Gimigliano, poco dopo le 16.30 DI IERI

L’Aeronautica Militare continuera’ per tutta la notte le ricerche degli equipaggi dispersi con gli elicotteri dotati di visori notturni in stretto coordinamento con le prefetture. Domani il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale Pasquale Preziosa si rechera’ sul luogo dell’incidente. La priorta’ per la forza armata e’ il recupero degli equipaggi dispersi. L’Aeronautica, si legge in una nota, vuole fare luce sulle dinamiche che hanno causato l’incidente.

I pezzi dei velivoli finiti a terra sulle colline dell’entroterra ascolano hanno provocato un vasto incendio, preceduto da un fortissimo boato. A bordo c’erano quattro piloti che stavano svolgendo attivita’ addestrativa. I quattro risultano dispersi: stando agli esperti dell’aviazione, potrebbero essersi lanciati tutti con il seggiolino eiettabile, come emergerebbe dal segnale radio di attivazione del sistema. Sul luogo del disastro sono presenti elicotteri e mezzi dei vigili del fuoco e della Protezione civile: le ricerche sono finalizzate all’individuazione dei quattro piloti. Anche l’Aeronautica militare ha inviato un team di esperti per capire che cosa sia successo. I due Tornado non hanno causato danni a terra ma uno dei cinque focolai di incendio ha minacciato l’abitato di Mozzano.
Le ricerche dei dispersi sono piuttosto complesse perche’ la zona e’ impervia e caratterizzata da una folta macchia mediterranea. E le fiamme possono essere spente solo per via aerea. A dare l’allarme e’ stato un gruppo di volontari che svolgono attivita’ antincendio nella zona. Secondo alcuni testimoni, i velivoli si sono toccati e prima di precipitare al suolo, uno dei due caccia ha preso fuoco. Intanto e’ gia’ scontro politico sulla vicenda. Il deputato Pd, Dario Ginefra, dice di voler sapere dal ministro Pinotti le cause dell’accaduto e il motivo per cui “questa esercitazione sia avvenuta in prossimita’ di aree abitate e non sul vicino mare Adriatico”. La replica del sottosegretario alla Difesa, Domenico Rossi, non si e’ fatta attendere: “E’ assurdo che in un momento in cui ci sono quattro militari dispersi non si perda l’occasione per fare polemica intorno alle Forze Armate.
Le richieste del collega Dario Ginefra, che vuole lumi sull’area dove dovrebbe essere avvenuta l’esercitazione, appare davvero strumentale. “Quello che adesso ci preme e’ l’incolumita’ dei quattro piloti dispersi, il resto lo vedremo nelle inchieste che sono gia’ in corso e dalle scatole nere che sapranno dirci realmente come sono andate le cose, fermo restando che non appena si avranno notizie certe, queste saranno rese pubbliche”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.