Quotidiano di informazione campano

Igienizzante mani: come usarlo e come preparalo anche a casa Mittente Giulia di Pazienti.itAdd contact

GGI SALUTE RADIO ANTENNA CAMPANIA

Lavarsi le mani è importante e, soprattutto nelle ultime ore, è diventata una pratica necessaria per limitare il rischio di diffusione del Coronavirus, come sottolineato più e più volte dalle Autorità Sanitarie.

Ma non sempre farlo è possibile. Ecco, dunque, la corsa (per non dire “l’assalto“) alle farmacie o ai negozi di articoli sanitari dove è possibile trovare igienizzanti per le mani. Ma una volta acquistati, siete sicuri di usarli nel modo più giusto?

Ecco alcuni pratici consigli, che potranno aiutarvi in questi giorni di massima allerta.

Disinfettanti e antisettici: cosa sono?

 

 

Parliamo di un insieme di sostanze appartenenti alla numerosa famiglia dei farmaci antinfettivi, ovvero parliamo di disinfettanti e di antisettici. Cosa sono nel dettaglio? Semplicemente, sostanze di origine naturale o chimica capaci di eliminare microrganismi nocivi.

Queste soluzioni antinfettive si dividono, appunto, in:

  •  disinfettanti, impiegati per la disinfezione di oggetti e materiali;
  •  antisettici, utilizzati sui tessuti organici, umani o animali.

Esistono, poi, nel dettaglio numerose tipologie di antisettici, divise in base alla classe chimica di appartenenza. Tra le tipologie di uso più comune troviamo quelle a base di:

  • Alcol: etilico, fenoli, alcol isopropilico (circa al 70%).
  • Perossidi: ovvero, acqua ossigenata, benzoil perossido.
  • Cloro cresolo, triclosan.
  • Clorexidina gluconato o acetato.
  • Derivati quaternari d’ammonio: benzalconio cloruro, cetrimide, benzetonio cloruro, cetilpiridinio cloruro.

L’alcol etilico è in primis il più diffuso, in grado di penetrare efficacemente all’interno dei microrganismi, che siano essi batteri gram positivi, gram negativi, virus (ma non tutti!), spore e protozoi. Come agisce? “Denaturando” le proteine nemiche, ovvero modificandone la struttura originale, sino a renderle non funzionali.

Igienizzante per le mani: quale acquistare?

A volte, scegliere non è semplice e, quando si ha poca consapevolezza, il tutto può risultare più complicato!

É bene quindi capire la differenza tra un detergente e un disinfettante. I primi sono igienizzanti, i secondi antisettici.

gel igienizzanti contengono quasi sempre circa l’80% di Alcol etilico o alcol isopropilico. Alcuni hanno il bollino “Presidio medico chirurgico” e, dunque, sono anche disinfettanti e germicidi.

Ricordiamo, comunque, sempre che lavarsi bene le mani è il miglior modo per evitare le contaminazioni.

Quante volte usare un gel germicida?

Mai esagerare! Un abuso e un uso eccessivo possono provocare esattamente l’effetto contrario. I batteri, infatti, non impiegano poi così tanto a diventare “resistenti”. In ogni caso, per non temere di rimanere senza, è possibile preparare questi disinfettanti a casa. Vediamo come.

Igienizzante (disinfettante) per le mani “fai da te”: la ricetta

Come detto: no panic! Soprattutto, poi, per l’igienizzante per le mani introvabile. Si può fare a casa.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità – OMS consiglia questa ricetta per 1 Litro di soluzione:

  • 833 ml di alcol etilico al 96%.
  • 42 ml di acqua ossigenata al 3%.
  • 15 ml di glicerina (glicerolo) al 98%.
  • Acqua distillata necessaria per arrivare a 1 litro. 

Segnato? Una volta preparata, potrete metterla in piccole bottigliette e portarla sempre con voi.

Ma come usare un disinfettante per le mani (commerciale o fai da te)?

Come usare un disinfettante per mani

Ricordate, non importa versarne tanto sulle mani. Basterà infatti una piccola quantità sul palmo, grande quanto una moneta da 1 centesimo.

Dopo, strofinate palmi e dita, gli uni contro gli altri, spostando gli anelli. Passate, poi, ai polsi.

Infine, asciugate naturalmente all’aria, senza usare alcun tessuto o carta.

Dulcis in fundo: ok a igienizzanti, disinfettanti & Co. Ma sapete come lavarvi correttamente le mani?

Come lavare correttamente le mani

Ancora una volta, è il Ministero della Salute a darci delle semplici indicazioni, qui riassunte:

  • Mettere bene le mani sotto un getto di acqua.
  • Cospargere le mani di sapone per tutta la superficie e iniziare a frizionare.
  • Frizionare, intrecciando le dita e strofinando i palmi.
  • Passare anche al polso, ruotando avanti e indietro le dita delle mani.
  • Sciacquare abbondantemente.
  • Usare una salvietta monouso per asciuguarsi.
  • Chiudere il rubinetto con la salvietta. OGGI SALUTE RADIO ANTENNA CAMPANIA

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.