Quotidiano di informazione campano

IL CAVALIERE FA DIMETTERE I MINISTRI LETTA . RIVOLTA LA FRITTRATA

0

 Roma,  “BERLUSCONI per cercare di giustificare il gesto folle e irresponsabile di oggi, tutto finalizzato esclusivamente a coprire le sue vicende personali, tenta di rovesciare la frittata utilizzando l’alibi dell’IVA. La responsabilita’ dell’aumento dell’IVA e’ invece proprio di Berlusconi e della sua decisione di far dimettere i propri parlamentari mercoledi’, fatto senza precedenti, che priva il Parlamento e la maggioranza della certezza necessaria per assumere provvedimenti che vanno poi convertiti”. E’ il ‘j’accuse’ che Enrico Letta affida a una nota diffusa da Palazzo Chigi.
  “Per questo, ieri – puntualizza – si era deciso di andare al chiarimento parlamentare e si era concordemente stabilito di postporre a dopo il voto in Parlamento i provvedimenti economici necessari. Gli italiani – conclude il presidente del Consiglio – sapranno rimandare al mittente una bugia cosi’ macroscopica e un simile tentativo di totale stravolgimento della realta’. In Parlamento ognuno si assumera’ le proprie responsabilita’ dinnanzi al Paese”.
  L’ORDINE DI BERLUSCONI, “DIMETTETEVI” Silvio Berlusconi mette la parola fine all’esperienza di governissimo Pdl-Pd. Dopo aver respinto come “inaccettabile e irricevibile” il ‘prendere o lasciare’ lanciato ieri dal presidente del Consiglio, ha definito “una violazione del patto di governo” il mancato stop all’aumento dell’Iva e ha ordinato alla delegazione di ministri del Pdl di rassegnare le dimissioni. Cosa che e’ puntualmente avenuta, come dichiarato da Angelino Alfano. Dopo l’annuncio di Silvio Berlusconi, che spiegava di aver chiesto ai suoi ministri di valutarne l’opportunita’, Angelino Alfano, come capodelegazione Pdl al governo, conferma che “i ministri Pdl rassegnano le proprie dimissioni”. A strettissimo giro di posta dal comunicato di Silvio Berlusconi con la linea ‘alzo zero’ verso Palazzo Chigi, arriva la presa di posizione del vicepremier e ministro dell’Interno che, “a nome dell’intera delegazione Pdl al governo”, conferma il passo indietro dei ministri Pdl.
  L’ex premier risponde cosi’ a Enrico Letta e al Pd affermando che “la decisione assunta ieri dal presidente del Consiglio dei ministri, on. Enrico Letta, di congelare l’attivita’ di governo, determinando in questo modo l’aumento dell’Iva e’ una grave violazione dei patti su cui si fonda questo governo, contraddice il programma presentato alle Camere dallo stesso premier e ci costringerebbe a violare gli impegni presi con i nostri elettori durante la campagna elettorale e al momento in cui votammo la fiducia a questo esecutivo da noi fortemente voluto”. “Per queste ragioni – aggiunge – l’ultimatum lanciato dal premier e dal Partito democratico agli alleati di governo sulla pelle degli italiani, appare irricevibile e inaccettabili. Pertanto – conclude Berlusconi – ho invitato la delegazione del Popolo della Liberta’ al governo a valutare l’opportunita’ di presentare immediatamente le proprie dimissioni per non rendersi complici, e per non rendere complice il Popolo della liberta’, di una ulteriore odiosa vessazione imposta dalla sinistra agli italiani”. EPIFANI, SI ANTEPONE DESTINO DI UNA PERSONA AL PAESE “Non mi stupisco di questo che accade. Mi sono stupito di questa crescente irresponsabilita’ nei confronti di un governo di cui il centrodestra fa parte. Si antepone il destino di una sola pesona agli interessi del paese. Speravo non si avesse un livello di irresponsabilita’ cosi’ alto”. A dirlo il leader del Pd Guglielmo Epifani alla festa del Centro democratico.
  MARONI, BENE DIMISSIONI MINISTRI PDL. SUBITO AL VOTO Roberto Maroni accoglie con favore le annunciate dimissioni dei ministri Pdl e auspica che si vada a elezioni anticipate al piu’ presto. “Bene le dimissioni dei ministri del Pdl, ora si vada subito al voto per eleggere un governo che dia risposte concrete al Nord”, ha affermato il segretario federale della Lega Nord, contattato al telefono.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.