Quotidiano di informazione campano

Il “Festival dell’Erranza” l’11 settembre 2021: il programma della IX edizione a Piedimonte Matese

Tema: "L'incessante vagare. il racconto della transumanza", dal titolo del volume presentato

«Con la transumanza, cuore segnato e malconcio del già inquieto assunto dell’erranza, si condivide l’idea del «viaggio» come «destino spirituale», incontro con la cultura, intesa come un avanzare progressivo e non lineare, come un procedere per digressioni, un vagare. Auspico che l‘esperienza del pastore, colpita dalla diffidenza, alla pari dei profughi e dei migranti di ogni luogo, possa divenire segno del nostro incessante vagare»: con queste riflessioni il direttore artistico del Festival dell’Erranza Roberto Perrotti annuncia la IX edizione della rassegna culturale in programma l’11 settembre 2021 Piedimonte Matese (CE).

Dedicato quest’anno a L‘incessante vagare. il racconto della transumanza” – dal titolo del volume omonimo – il Festival dell’Erranza accoglie, a partire dalle ore 17:30, la poetessa e traduttrice raffinata Padrizia Valduga, che dialoga con il critico letterario Giuseppe Colangelo. Sede dell’evento è il chiostro del complesso monumentale di San Tommaso d’Aquino (Largo San Domenico), che vede anche la presentazione del libro che raccoglie le opere vincitrici del primo Premio Letterario Nazionale del Festival dell’Erranza sul tema della Transumanza. Undici autori riflettono sull’argomento (dai Contributi di Giorgio Agnisola, Alberico Bojano, Jolanda Capriglione, Gino Guadalupo, Gianbattista Rigoni Stern, Ambrogio Sparagna alla pubblicazione delle Opere Premiate di Federica Brunelli, Geppino Buonomo, Giuseppe Castrillo, Roberto Giuliani, Roberta Muzio), anche perché «le storie del pascolo e le migrazioni stagionali non smettono di affascinare. Il tratturo offre l’opportunità d’incontro e di osmosi culturale, incoraggiando la dialettica fra scambio, identità e alterità» ravvisa Perrotti, che ha curato il testo per i tipi di “dell’Erranza edizioni”.

L’attore Piergiuseppe Francione legge alcuni brani tratti da L‘incessante vagare”.

La serata si avvale della partecipazione del maestro Ezio Lambiase, il grande musicista che ha suonato anche con Pino Daniele, e della violista Sylvia Mayinger, che ha suonato nell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma.

A conclusione degli eventi – che si svolgono nel rispetto della normativa anti-Covid19 (l’ingresso è libero) – una degustazione di vini ‘La Guardiense’.

Il Festival dell’Erranza si avvale del patrocinio della Città di Piedimonte Matese e condivide un progetto sulla cultura e il vino con La Guardiense, riguardante le eccellenze del territorio. Main sponsor è Mangimi Liverini spa. Il Festival è organizzato in collaborazione con il Club Unesco Caserta, Consorzio di Bonifica Sannio Alifano, Coldiretti Caserta. Tra i sostenitori: Proloco Vallata, Rotary Club Matese, Lyons, Ottica Corniello, Cattolica Assicurazioni, Penza, Athena.

(in allegato: comunicato stampa, locandina, brochure programma, copertina libro)

INFO

Festival dell’Erranza Largo San Domenico, 81016 Piedimonte Matese (CE)

Roberto Perrotti
direzione@festivaldellerranza.it

Mary Attento
mary.attento@gmail.com
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
mobile: +39 333.6685492

http://www.festivaldellerranza.it/

 

Facebook Festival dell’Erranza

Instagram festivalerranza

YouTube.com/festivaldellerranza

Twitter @FdErranza

Ringrazio i responsabili delle redazioni, i colleghi giornalisti e tutti gli operatori dell’informazione

per l’attenzione riservata all’evento

Alla luce del nuovo Regolamento generale sulla protezione dei dati (Regolamento UE 2016/679 GDPR), La informiamo che i Suoi dati personali (nome e indirizzo e-mail) sono utilizzati esclusivamente per informazioni e aggiornamenti sulle nostre attività di comunicazione, attraverso comunicati stampa e/o inviti, brochure, programmi, newsletter, ecc. inoltrati via e-mail e non sono diffusi o condivisi con altri soggetti non autorizzati, né trasmessi a Paesi extra-UE. Se desidera disiscriversi dalla mailing list o revocare il Suo consenso, può scriverci all’indirizzo direzione@festivaldellerranza.it indicando tale volontà di cancellazione nell’oggetto o nel testo della e-mail.

Per confermare, dunque, la Sua volontà di ricevere comunicazioni non sarà necessaria alcuna azione: in tal modo ci autorizza a tenerLa informata su attività, news e approfondimenti, manifestazioni e promozioni, convegni, appuntamenti ed eventi. Grazie.

 


Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

Mary Attento
333.6685492 – 340.7676184
mary.attento@gmail.com 
ufficiostampa@festivaldellerranza.it
www.festivaldellerranza.it

copert intera.jpgcopert intera.jpg~54 KBVisualizza Download

copertina.pngcopertina.png~645 KBVisualizza Download

locandina jpg.jpglocandina jpg.jpg~283 KBVisualizza Download

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.