Quotidiano di informazione campano

Somma Vesuviana -Al Teatro Summarte – Nunzia Schiano. Uno spettacolo di riflessione con “Femmene” . Uno spettacolo coinvolgente sul piano emotivo

ANTONIO ROMANO PER RADIO PIAZZANEWS

0

Somma Vesuviana – Si conclude la stagione teatrale. Un bilancio positivo, per un teatro di recente apertura, come assicura il direttore artistico Lucio Pierri, in termini di consenso di pubblico. L’ultimo appuntamento teatrale è stato rivolto ad un  tema importante:  portare   sulla scena i Mille volti di una donna. Uno spettacolo alternato tra recitazione e momenti  musicali. Al Summarte di Somma Vesuviana, è stata di scena Nunzia Schiano, con “Fémmene”, uno spettacolo per la  regia di Niko Mucci. Uno spettacolo nato dai testi di Myriam Lattanzio e tratti da “Nostra signora dei friarielli” di Anna Mazza. La storia da spazio all’ animo femminile, ne parla, talvolta, della sua coscienza di madre e di grande dolore esistenziale. C’è la signora pettegola ed intrigante che osserva la gente passare per strada, la domestica con problemi familiari, che ha un marito che si lamenta per un niente anche un poco di febbre , la ragazza di Scampia e la madre di un giovane teppista ucciso, che è pur sempre suo figlio e poi in scena, la “Signora dei friarielli” in diverse e attese puntate. Quest’ultima  è una madre dedita alla cucina della “illustre” verdura. La “Signora dei friarielli” ha piccole verità che si demoliscono una dopo l’altra a causa delle confessioni della figlia, della sorella e del figlio. Rivelazioni che vengono fuori, mentre si mangia insieme la nota verdura: I friarielli che sono, come sappiamo, le infiorescenze appena sviluppate della cima di rapa, utilizzate in preparazioni alimentari tipiche della cucina napoletana e non solo. Il divertimento è salvaguardato, ma anche una buona dose di riflessioni, di insegnamenti morali. Sul palcoscenico, dunque, Nunzia Schiano, riferimento principale dei racconti, Myriam Lattanzio, che esprimerà tutto dell’animo delle donne del sud. Spesso le canzoni sono, non a caso, in lingua spagnola per sottolineare i due sud del mondo; l’altro è un chiaro riferimento all’America Latina. Un grande schermo accompagna lo spettacolo, ne mostra immagini e parole in musica significative in determinati passaggi. Donne che hanno una vita più sofferta, reinterpretando le canzoni di Chavela Vargas, Mercedes Sosa, Violeta Parra, Consuelo Velasquèz. Una voce incantevole accompagnata dalla chitarra di Edo Puccini e dalla fisarmonica di Vittorio Cataldi. Femmene è uno spettacolo teatrale commovente ed è magistralmente interpretato da Nunzia Schiano la cui recitazione è alternata dalla voce incantevole  di Myriam Lattanzio. Un atto unico improntato sui vari ritratti femminili che mettono in risalto ciò che si nasconde nel mondo misterioso delle donne.  Creature gracili ma che al momento opportuno sanno essere grandemente forti; è quello che traspare dai racconti interpretati, con verosimiglianza e naturalezza. Si narrano esperienze della vita quotidiana: la donna in attesa del mezzo pubblico che la porterà a lavoro anche se la sua fatica si era precedentemente svolta a casa propria, la terribile esperienza della violenza fisica, esperienza che uccide l’anima, un tragico segno sulle donne. C’è la calorosa interpretazione di una madre nel suo epicentro casalingo alle prese con i “friarielli” che devono essere sempre pronti per soddisfare il pranzo dei familiari. Familiari che per tutta riconoscenza   a turno le daranno notizie per lei di gran turbamento; notizie che la sua mentalità non può accettare; nonostante tutto si ritroverà a dover accettare e raccomandarsi al cielo. Uno spettacolo coinvolgente, che fa riflettere, che manda un messaggio chiaro: le donne  non devono aspettare di ricevere la mimosa per essere gratificate e per di più solo un giorno all’anno ma sono certamente da rispettare. In scena una realtà amara, un connubio di passione ed ardore, talvolta più che tristemente noto.

Antonio Romano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.