Quotidiano di informazione campano

Il Salotto Donizetti riprende nel ricordo di Pasquale Ricciardi

0

Domenica 11 ottobre ha riaperto con grande riscontro di pubblico le porte il Salotto Donizetti, la vetrina culturale simbolo del Club House Artisti di Pollena Trocchia. Una riapertura dal sapore un po’ amaro. Il suo storico direttore artistico, il dottor Pasquale Ricciardi, è scomparso improvvisamente lo scorso mese di giugno, proprio il giorno dopo la chiusura della stagione del medesimo salotto, in un tragico incidente automobilistico che lo ha visto coinvolto a seguito di un tamponamento. E proprio ora, per l’inizio della nuova stagione artistica Carmen Percontra, conduttrice e direttrice del Salotto Donizetti, ha voluto creare una serata speciale e dedicarla alla sua memoria. Si inaugura la serata a luci spente e sipario chiuso, sulle note de “Il nostro concerto” eseguite da Aldo Vecchiotti, seguito da un videoclip realizzato dalla DGPhotoArt che ha mostrato, in forma di filmati e foto, i passi principali che Pasquale Ricciardi aveva percorso durante l’ultimo anno di attività culturale del Salotto, accompagnato dalla sua stessa voce mentre intonava, lo scorso mese di marzo, “Una lunga storia d’amore” di Gino Paoli.

Tanti gli amici artisti intervenuti che con il loro prezioso contributo hanno arricchito la serata, presentati da Carmen Percontra con la collaborazione di Ralph Stringile presentatore di tantissimi eventi di rilievo nazionale e da Aniello d’Ambrosio: dal grande chitarrista Enrico Mosiello con un medley di brani classici, l’attore Corrado Taranto, che si è esibito in un pezzo comico tratto dal suo spettacolo “Napoli visionaria”, alla bella e giovanissima Federica Raimo che ha interpretato con splendida voce “Ipocrisia” e “Passione eterna”. Quindi è stata la volta dell’attore Biagio Gragnaniello, con una simpaticissima performance, accompagnato da Santolo Guadagno. Quindi il tenore Lucio Cecchini con le romanze “E lucean le stelle” tratta dalla Tosca di Puccini e “Ridi Pagliaccio”. Aldo Vecchiotti, curatore dell’impianto di amplificazione e microfonaggio insieme a Franco Iacomino e Aniello d’Ambrosio, ma anche valente performer canoro, si è esibito in “Nel blu dipinto di blu”. A seguire Maria Aprile che ha cantato “Eternità” da lei musicata su testo di Nunzia Maria Panico Borrelli.

Un momento di cultura storica, come d’abitudine nelle ultime date della precedente stagione del salotto lo ha lasciato Aniello d’Ambrosio con la rubrica “Lo sapevate che” dedicato alla storia di Napoli e nel caso specifico all’ultima dinastia degli Angioini e l’inizio della dinastia degli Aragonesi”.

Ha concluso il musicista chansonnier Salvatore Minopoli che alla chitarra ha cantato “Oilì oilà” e “’E Furture”.

In sala tanti amici storici del salotto, oltre ai soci del Club House si sono notate le presenze di Christian Sanna, Pasquale Rinaldi e Umberto Muto del gruppo di musica jazz “I soliti ignoti”, Pino Mele, Rosa Nunziante, Luigi Troisi, Nunzia Maria Panico Borrelli, Antonio Pascucci, Michelangelo Orlando, Caterina Lerro, Luigia e Rosa Fortunato, Annunziata Orsini, Francesco Amoretto, Nancy di Somma, Enzo Autiero, Vincenzo Polverino, Isabella Esposito.

Non per ultimi presenti Gennaro Nigro, presidente del Club House Artisti, il fotografo Giuseppe Pelosi, il videooperatore Davide Guida che con la DGPhotoArt segue da sempre il salotto Donizetti con videointerviste, foto e e riprese ufficiali dell’evento, coadiuvato da Caterina Lerro. Non presenti per impegni professionali concomitanti Mauro Romano, poeta e critico letterario e collaboratore di diverse testate giornalistiche (“Marigliano.NET” e “La provincia Online”) e Alberto del Grosso, giornalista e fotoreporter, garante dei lettori del quotidiano online “Positanonews”.

L’appuntamento per il prossimo salotto è previsto per domenica 15 novembre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.