Quotidiano di informazione campano

“IL TEMA DEL LAVORO DEVE ESSERE RIBADITO NELLE UNIVERSITÀ DOVE CRESCERE LA NUOVA CLASSE DIRIGENTE

Si è svolto questa mattina presso l’Aula Magna dell’Università Giustino Fortunato il convegno “Una democrazia ancora fondata sul lavoro?” che rientra nel Progetto Costituzione dell’Ateneo. Il convegno, in collaborazione con le Acli Provinciali, ha coinvolto una platea di numerosi studenti e ha visto la partecipazione di relatori prestigiosi, moderati dal giornalista Angelo Cerulo, direttore Ansa Campania, secondo il quale “Occorre attuare fino in fondo la Costituzione sui tema del lavoro e garantire prospettive di formazione concreta ai giovani”. Dopo i saluti istituzionali del Magnifico Rettore dell’UniFortunato, Angelo Scala, che ha sottolineato l’importanza del tema del lavoro e dello sviluppo per il nostro Paese, negli interventi che si sono susseguiti sono emersi importanti spunti di riflessione. Secondo Roberto Rossini, Presidente Nazionale delle A.C.L.I., “Bisogna investire di più nella scuola, nell’università, nella formazione professionale, nelle competenze dei giovani. Tutti gli studi – ha proseguito – ci dicono che nei prossimi 10 anni il mondo del lavoro sarà completamente differente a causa dell’Industria 4.0 e della fortissima spinta all’automazione. Per questo è necessario formare i giovani ad affrontare i prossimi 10 anni con le competenze che servono e investire tante risorse per essere competitivi sullo scenario internazionale”.

Filiberto Parente – Portavoce del Forum del Terzo Settore della Campania, dal canto suo ha posto l’accento sul significato di “lavoro”, che non deve solo essere strumento di sostentamento ma anche elemento capace di garantire dignità ai lavoratori.

Il Presidente provinciale Acli Danilo Parente, ha a sua volta puntualizzato la necessità di promuovere le condizioni indispensabili per rendere effettivo il diritto al lavoro, affinché le enunciazioni contenute nella Carta Costituzionale possano avere reale attuazione.

Fabrizio De Falco, docente di Diritto del lavoro dell’UniFortunato, infine, ha evidenziato che i principi costituzionali in materia di lavoro sembrano essere attualmente disattesi da una legislazione del lavoro dispersiva dalla quale è derivato l’affievolimento di molte tutele antecedentemente attribuite ai lavoratori subordinati, restando comunque irrisolte le problematiche sul lavoro precario.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.