Quotidiano di informazione campano

In Cina i teenager portano al guinzaglio la verdura

CURIOSITA' IN CINA

In Cina è scoppiata una nuova moda: tantissimi ragazzi portano al guinzaglio della verdura, trattandola come se fosse un animale domestico

A quanto pare i giovani dagli occhi a mandorla sono convinti che interagire con la verdura(anche se non è chiaro come) faccia bene all’umore e aiuti a combattere lo stress. I ragazzi infatti trasferirebbero tutti i loro pensieri negativi e le tensioni al vegetale al guinzaglio, sentendosi subito meglio. Secondo chi ha provato questa tecnica basta una passeggiata con il proprio pet vegetale per tornare ad essere in pace con il mondo.
 Insomma: i vantaggi sono gli stessi di chi ha un cane, ma senza nessun inconveniente. Chi va in giro con un’insalata al guinzaglio infatti non rischia che possa mettersi ad abbaiare o a litigare con gli altri ortaggi che incrocia per strada. Nonostante ciò sembra che portare a spasso la verdura abbia lo stesso “effetto rimorchio” sperimentato con i cani. Aiuterebbe a fare conoscenza con altri proprietari, a farsi nuove amicizie e, perché no, a trovare l’amore.

Il primo a lanciare la moda sarebbe stato un certo Cornman che ha iniziato a postare foto sui social in cui portava a spasso della verdura. L’uomo, divenuto celebre in Cina, ha dato vita ad una vera e propria mania.

Se pensate che si tratti di una stranezza isolatae seguita da poche persone vi state sbagliando di grosso. A quanto pare il trend si è diffuso a macchia d’olio in tutto il Paese e ormai ovunque si possono ammirare carote, cavoli di vari colori, rape e molti altri ortaggi passeggiare.

“Se vedo qualcun altro è semplice iniziare una conversazione sulla loro verdura – ha spiegatoJan Chen, un giovane di 17 anni -, e sono meglio dei cani “. “Sono più interessato al mio cavolo che ai miei genitori” ha svelato un altro.

I commenti sono chiusi.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.