Quotidiano di informazione campano

In manette l’attore di Gomorra Era davvero un camorrista

0
L’uomo, arrestato insieme alla convivente,  estorceva soldi agli inquilini che avevano occupato gli appartamenti del complesso residenziale ‘Parco Saraceno’ a Mondragone. In carcere era già finito, per altre ragioni, un altro attore del film Recitava la parte del camorrista nel film di Matteo Garrone “Gomorra”. In realtà era realmente un mafioso che estorceva soldi, a titolo di canone d’affitto, agli inquilini che avevano occupato gli appartamenti del complesso residenziale ‘Parco Saraceno’, noto per essere stato set della trasposizione in pellicola del libro di Roberto Saviano.  I carabinieri di  Mondragone, in provincia di Caserta, coordinati dalla Dda di Napoli, hanno arrestato, alle prime ore dell’alba, Marcello D’Angelo, affiliato al clan dei Casalesi che fa capo alla famiglia “Venosa”, soprannominata dei “Cocchieri”. Con lui è finita in manette la convivente Anna Iannone: insieme non solo estorcevano somme di denaro, dai 300 ai 500 euro agli inquilini, ma avevano costretto i proprietari degli appartamenti del Villaggio Coppola, realizzato dall’omonima famiglia circa 30 anni fa per i soldati americani di stanza alla base Nato e abbandonato al degrado da oltre due decenni, a rinunciare alla riscossione di quanto a loro dovuto per la locazione. Gli indagati approfittavano, in particolare, dello stato di assoggettamento di numerosi cittadini extracomunitari che, privi di permesso di soggiorno, subivano ogni tipo di angheria. In carcere era già finito, per altre ragioni, un altro attore del film Gomorra: Giovanni Venosa.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.