Quotidiano di informazione campano

Nola Inaugurazione della rassegna teatrale

RADIO PIAZZA EVENTI

0

Sarà lo spettacolo ULTIMO PRIMO GIORNO DI RE FERDINANDO E LA FRAGILITÀ DELLA LUNA DI CARTAPESTA, di e con Cristian Izzo e Alessandro Langellotti a inaugurare, sabato 23 gennaio alle 20:30, la rassegna teatrale VISIONI l’affermazione di una tremenda e del resto ineluttabile necessità stagione 2016 dell’associazione culturale la festa dei folli (www.lafestadeifollinola.wordpress.com).

Sabato 23 gennaio 2016, la festa dei folli compie 15 anni! 15 anni di una bella, stimolante, entusiasmante, rivoluzionaria, quotidiana scommessa di r-esistenza, presidio, baluardo CULTURALE.

Festeggia i suoi primi 15 anni con lo spettacolo ULTIMO PRIMO GIORNO DI RE FERDINANDO E LA FRAGILITÀ DELLA LUNA DI CARTAPESTA, di e con Cristian Izzo e Alessandro Langellotti.

Scritto pensando a “Le memorie di un pazzo” di Nikolaj Vasil’evič Gogol’, la nuova versione dello spettacolo di Cristian Izzo, arriva a la festa dei folli, dopo aver vinto, all’ultima edizione dell’”International Theatre Festival” di Vratza, in Bulgaria, sia il premio come miglior spettacolo che quello come miglior attore. Subito dopo comincerà una  lunga tournée che toccherà Egitto, Romania, Austria e Canada.

Cristian Izzo, “Intenso, potente, fragile, devastante, è un’idea nuova di teatro che s’aggira per l’Europa. It’s a walking Theatre” ha inteso tratteggiare il tema della pazzia attraverso una storia semplice e delicata.

Ivan, convinto di essere stato incoronato Re di Spagna viene chiuso in manicomio. Il disturbo d’identità ogni giorno resetta la sua mente facendogli vivere sempre un solo unico giorno: il primo – e quindi l’ultimo – da sovrano. Perennemente innamorato della sua corona e della donna per cui è impazzito, forsennatamente impegnato nel suo progetto di salvare la luna, Ferdinando trova un amico e un validissimo alleato nel dottore che lo prenderà in cura. Il dottore cercherà di aiutarlo usando metodi diversi da quelli convenzionali, agendo non sul “come” ma sul “perché”, suggerendo all’infermiera di somministrare cure e non bastonate. Attraverso il paziente, che si scoprirà essere paziente e dottore allo stesso tempo, anche l’infermiera vivrà una seconda rinascita.

Un ricco, ampio e variegato programma contraddistinguerà l’intera stagione 2016 delle attività dell’associazione la festa dei folli: teatro, cinema, musica, letteratura,  laboratori teatrali, corsi di fotografia, filmmaker … con la possibilità quotidiana di ritrovarsi e vivere anche la cultura enogastronomica, di rendere l’esperienza conviviale un rito “gustoso” e di socializzazione: bere un caffè e navigare in wifi, sorseggiare un aperitivo mentre si legge il quotidiano o un libro scelto tra quelli presenti in sede, assaporare una fetta di torta accompagnata da una tazza di tè. Insomma, rassegna teatrale, rassegna musicale e cinematografica, incontri/presentazioni con scrittori e poeti, corsi di formazione, il tutto “condito” dal cibo, dal buon vino e da un’ottima birra artigianale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.