Quotidiano di informazione campano

Influenza: come riconoscerla?

0

L’influenza è uninfezione virale che colpisce con particolare frequenza bambini ed anziani: si manifesta con febbre elevata e persistente, accompagnata da brividi, mal di testa spossatezza, inappetenza e dolori muscolari. Fin dalla comparsa dei primi sintomi, si assiste inoltre a manifestazioni simili al più classico dei raffreddori (aumentate secrezioni nasali, lacrimazione e bruciore agli occhi), mal di gola e tosse secca. I sintomi tendono in genere a sfumare nel giro di 5 giorni al massimo, tuttavia la tosse può durare molto più a lungo. I sintomi più spesso avvertiti quindi sono: febbre sino a 39,5 °C, dolori muscolari, un diffuso e fastidioso senso di stanchezza, brividi, malessere generale, mal di testa, mancanza di appetito, sintomi respiratori (come tosse, mal di gola, congestione nasale), congiuntivite in rari casi, sintomi a carico dellapparato gastrointestinale (nausea, vomito, diarrea), specialmente nei bambini, nelle persone anziane può comparire stato confusionale. La cura principale per linfluenza è il riposo a letto, ma è possibile assumere con attenzione alcuni farmaci per dare sollievo ai sintomi principali. Tuttavia, sono possibili effetti collaterali anche molto gravi, è quindi di fondamentale importanza rivolgersi al proprio medico od al proprio farmacista per qualsiasi dubbio prima e durante lassunzione di questi farmaci. La vaccinazione antinfluenzale rappresenta un mezzo efficace e sicuro per prevenire questo malanno e le sue complicanze; lOMS indica quale obiettivo primario della vaccinazione antinfluenzale, la prevenzione delle forme gravi e complicate di influenza e la riduzione della mortalità prematura in gruppi ad aumentato rischio di malattia grave. E quanto dichiara il Ministro della Salute Ferruccio Fazio, intervenuto il 19 ottobre alla Camera.

Dott.ssa  Antonietta Lettera

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.