Ambientato a Napoli, la protagonista della serie è Silvia Ferraris (voce di Eleonora Baliani). Il filo principale di questo melodramma drammatico in 14 episodi di una manciata di minuti, gira intorno al suo matrimonio sfortunato con l’imprenditore di ville di lusso, Leonardo Ferraris, (voce di Angelo Favale) un uomo crudele e dispotico, e, l’amore proibito che nasce fra lei e Thomas (voce di Mirko Ferramola), il figlio di Leonardo.
In un’escalation di amore e vendette, in un lungo e travagliato percorso dove non mancheranno emozioni e colpi di scena Silvia e Thomas arriveranno al tanto agognato lieto fine, senza non poche difficoltà.

Nascendo dalla proficua mente di Giuseppe Cossentino, definito dalla stampa internazionale “l’autore che porta il web radiodramma italiano nel mondo” questo nuovo melodramma audio per il web, punta al realismo psicologico dei personaggi e situazioni piuttosto che al melodramma tout court.

Nei suoi lunghi racconti, Cossentino mette al centro delle storie uomini e donne nel quale è possibile identificarsi e sognare solo attraverso l’ascolto della voce in una sceneggiatura concentrata e ricca di sviluppi ed eventi.

La vita di Silvia, Leonardo e Thomas, le loro vite private e professionali diventano il fulcro dell’intera vicenda pronta a far appassionare l’ascoltatore più diffidente.
Come sempre all’interno delle storie, conflitto, passioni, tradimenti, amori impossibili, temi sociali scottanti e di vita quotidiana si intrecciano alle storie fantastiche di questi personaggi pronti a diventare le nuove icone cult per il grande pubblico di internet.

La peculiarità di Intrigo è che a differenza di “Passioni Senza fine” che ha un inizio e non ha una fine, con tante storie, Intrigo, ha un inizio, una storia concentrata e definita su questi personaggi ed una trama con un finale a lieto fine rendendo il tutto più facile da ascoltare, seguire e del tutto consolatorio.

A dare le voci ai tre protagonisti assoluti, Silvia, Leonardo e Thomas, attori duttili e di comprovata esperienza che spaziano dal doppiaggio al cinema dalla tv al teatro come Eleonora Baliani, Angelo Favale e Mirko Ferramola pronti a far sognare gli internauti.

E’ un dramma audio, forte basato a tutti gli effetti su un “Intrigo” un intreccio amoroso e passionale sempre sullo sfondo di una Napoli bene e di una famiglia benestante, I Ferraris, imprenditori di ville di lusso, di quella Napoli nazionalizzata che Cossentino utilizza come campo d’azione dei suoi personaggi. Ma – precisa l’autore – si parlerà di tematiche profonde e temi di scottante attualità, dell’amore che salva nelle situazioni più drammatiche, di un conflitto tra padre e figlio, di violenza sulle donne psicologia e fisica , di stupro, di mercato nero di bambini, il tutto reso più leggero dall’elemento del sogno, la storia d’amore impossibile e contrastata di Silvia e Thomas, la coppia romantica regina della serie.

Come sigla di Intrigo è stata scelta, il singolo di successo, del noto cantante napoletano Mirko Stella “Tu sei mia” mentre l’introduzione ad ogni puntata con una frase sull’amore sarà interpretata dal giovane attore emergente Michele Germoglio.
La serie sarà proposta a diversi Festival nazionali, internazionali e di settore per tramandare ancora una volta la tradizione del nostro audio dramma dal sapore italiano nel mondo.

Lo start up della serie sarà Martedì 21 Ottobre 2014 ore 21.30 sull’apposito canale Youtube!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio