Quotidiano di informazione campano

Irisbus, dal Mise garanzie per gli esodati e un altro anno di cassa integrazione

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Nel pomeriggio di ieri, presso il Ministero dello Sviluppo Economico si è svolto il tanto atteso vertice per risolvere diversi punti e soprattutto chiarire le reali prospettive dellazienda ufitana Irisbus. Allincontro hanno preso parte i Segretari Generali provinciali, i rappresentanti confederali e rappresentanti di categoria nazionale e provinciale, Governo e Fiat. Circa duecento sono le tute blu che hanno raggiunto Roma a bordo di pullman organizzati per far sentire la loro voce e fare definitivamente chiarezza su una vertenza che dura da oltre un anno-sottolinea il Segretario Generale della Cisl Irpina Mario Melchionna – Lincontro di oggi è stato fondamentale anche per risolvere due questioni di emergenza: quella dei lavoratori che rientrano nel decreto esodati circa 198- per il passaggio alla pensione con il vecchio sistema, dopo la firma del Ministro dellEconomia Grilli e quella del II anno di Cigs – che riguarda 390 lavoratori- che concede più tempo per valutare le offerte da parte di imprenditori interessati a rilevare lazienda e che assicurino lassunzione di tutte le maestranze. N. 70 risultano ricollocati in altre aziende Fiat. È in programma un prossimo incontro, sempre presso il Mise, dove si entrerà nel merito della trattativa per una risoluzione concreta e definitiva. La Cisl a tutti i livelli si è impegnata da sempre nella risoluzione della delicata questione che riguarda circa 700 lavoratori dello stabilimento Irisbus, tutti i lavoratori dellindotto e le loro famiglie. La contrattazione e la concertazione sono alla base della politica sindacale della nostra Organizzazione. Siamo fiduciosi che qualcosa potrà cambiare e lincontro di oggi rappresenta un primo e importante passo per il raggiungimento dellunico e fondamentale obiettivo comune:salvare lazienda e tutti i livelli occupazionali, ciò equivarrebbe a salvare soprattutto lIrpinia dalla crisi del settore industria.
 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.