Quotidiano di informazione campano

ISCHIA, ANDATO A VUOTO L’INTERVENTO DI DUE TRAGHETTI, LA NAVE CONTINUA AD ESSERE ARENATA SULLA SPIAGGETTA ADIACENTE IL PORTO DI CASAMICCIOLA TERME

0

Sembra ormai un’odissea senza fine quella della nave che, complice anche le forti raffiche di vento, risulta insabbiata da due giorni nei pressi della spiaggetta situata accanto al porto di Casamicciola Terme. Partito alla volta della Terraferma lunedì mattina 9 febbraio il traghetto utilizzato per il trasporto di merci, uscito dal porto si è praticamente piazzato di traverso proprio davanti al Pio Monte della Misericordia da dove ancora non è stato liberato dal fondo sabbioso nonostante gli innumerevoli tentativi di disincagliarlo  messi in atto dalle Navi della Medmar “Agata”  e “Benito Buono” e da un rimorchiatore giunto appositamente da Napoli. Più di una volta durante le operazioni espletate per tentare di riportare a largo il traghetto impigliato, si sono spezzate le cime trainanti così com’è capitato anche in serata quando, nonostante l’oscurità della sera, ben due navi hanno tentato quella che sembra un’impresa sempre più difficile: allontanare dalla spiaggetta del Pio Monte della Misericordia il  Tourist Ferries Boat Primo. E così come fatto durante il pomeriggio, anche questa volta siamo riusciti a filmare il momento in cui si è spezzato un dei cavi trainanti. Intanto sul porto di Casamicciola aumenta sempre di più la folla di curiosi che assiste all’insolito “spettacolo”. E tra i vari commenti di pescatori e uomini di mare c’è chi asserisce che per liberare la nave “prigioniera” del fondale i tentativi messi in essere sino a questo momento sarebbero inadeguati e che prima di trainarla bisogna liberare per bene la prua dalla sabbia. L’augurio, naturalmente, è che il traghetto impigliato  possa presto ritornare nel porto casamicciolese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.