A parte i proclami elettorali dei futuri amministratori comunali, nella maggior parte dei Comuni italiani le barriere architettoniche continuano a non essere abbattute e di conseguenza il diritto alla mobilità dei disabili continua ad essere vergognosamente ignorato e calpestato. E il Comune di Ischia, così come gli altri cinque dell’isola Verde, anche in questo purtroppo, non si distingue dal resto del Paese. E per avere conferma di ciò che stiamo asserendo, basta fari un giro per le strade principali del centro cittadino dove le barriere architettoniche in molti casi non sono state abbattute neppure lungo i marciapiedi dove per eliminarle basterebbe realizzare anche uno scivolo di cemento. Rispetto al disimpegno delle Istituzioni locali deputate a garantire il diritto alla mobilità dei disabili, per fortuna a fare da contraltare c’è l’attivismo dei volontari e delle associazioni come la UILDM la quale, con parte dei fondi raccolti nell’ambito della campagna denominata “Assente Ingiustificato”, ha acquistato un montascale collocato all’interno della palestra della scuola elementare del Circolo Ischia 1 di Fondo Bosso. La presenza dei bambini e dei loro insegnanti ha reso davvero speciale l’inaugurazione di questa importantissima utilissima struttura. All’inaugurazione hanno preso parte anche il presidente nazionale della UILDM Luigi Querini  e i vicepresidenti della Sezione UILDM di Napoli Salvatore Leonardo e Raffaele Brischetto, referente per Ischia e Procida che ai nostri microfoni ha espresso tutta la sua soddisfazione per il risultato raggiunto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com