Quotidiano di informazione campano

ERA IN ITALIA DAL 2012IL KILLER IN FUGA PER LA STRAGE DI BERLINO

La ragaazza Italiana dispersa era anche giornalista Germania sotto choc per la strage di lunedì, quando un camion si è schiantato contro un affollato mercato

0

La polizia tedesca e quelle dei principali paesi europei hanno lanciato oggi una gigantesca caccia all’uomo per catturare il killer di mercatino di Natale di Berlino, che lunedì sera ha provocato almeno 12 morti e decine di feriti, al volante di un tir lanciato sulla folla, a due passi dalla Chiesa del Ricordo. Dodici persone sono ricoverate per “ferite molto gravi”, dicono le autorità della capitale tedesca. Il ministero della Sanità afferma che alcuni dei feriti sono “in condizioni critiche”, senza specificarne il numero. Un attentato rivendicato dall’Isis. Il ministro dell’interno tedesco, Thomas de Maizière, ha annunciato che è stato emesso un mandato di cattura per tutta l’area Schengen, nei confronti “di un nuovo sospettato, non necessariamente il colpevole”, ma i dubbi sono pochi.

Anis Amri, il tunisino ricercato dalle autorità tedesche, è stato 4 anni in carcere in Italia e dopo aver scontato la pena ha ricevuto un provvedimento di espulsione dal nostro paese. Provvedimento che, però, non è andato a buon fine perché le autorità tunisine non hanno effettuato la procedura di riconoscimento nei tempi previsti dalla legge. Lo si apprende da fonti investigative secondo le quali l’uomo ha successivamente lasciato l’Italia per la Germania. Speriamo che si riesca a trovare quando prima ,RADIO PIAZZA NEWS

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.