Quotidiano di informazione campano

Juve-Draxler, lo Schalke ora fa melina.

CALCIO RADIO PIAZZA NEWS

0
La trattativa Juve-Draxler rientra in fase di stand by: quando la svolta finale stava per arrivare, è arrivata una piccola frenata. Da una parte c’è lo Schalke a fare melina, con il presidente Tönnies che ha voluto prendere una notte di tempo per decidere, dall’altra c’è l’offerta del Wolfsburg a mettersi in mezzo, con Draxler che tentenna perché intrigato dalla proposta dei verdi.
ACCORDO MA… — Eppure l’accordo tra bianconeri e Schalke per il passaggio del trequartista a Torino sembrava cosa fatta. Nel pomeriggio di sabato i dirigenti dello Schalke si sono riuniti e hanno accettato l’offerta economica della Juve, i due club stavano ragionando sulle modalità di pagamento. Lo Schalke chiede il saldo in due anni, la Juve punta a versare la cifra pattuita (26 milioni più 6,5 di bonus) in tre anni. Siamo quindi all’ultimo scoglio di una trattativa che è in dirittura d’arrivo.
BIENNALI O TRIENNALI — Questa notte la trattativa si è concentrata soprattutto su alcuni aspetti economici, soprattutto sui bonus, per esempio. Soprattutto di questo si è discusso nella lunga maratona notturna che ha coinvolto i vertici della Juve e dello Schalke 04. Ieri è sceso ufficialmente in campo Beppe Marotta, che a suon di telefonate e mail è finalmente entrato nel concreto della trattativa con il club di Gelsenkirchen. E quando è l’a.d. della Juve a muoversi in prima persona, vuol dire che in un senso o nell’altro siamo vicini al traguardo. C’è parecchio ottimismo, comunque, anche in seguito all’ultima mossa di mercato piazzata dallo Schalke, che ha preso in prestito Pierre-Emile Hojbjerg, classe 1995, nazionale danese Under 21 del Bayern Monaco. Trattasi in pratica di un clone di Draxler. Hojbjerg ha partecipato all’ultimo Europeo Under in Repubblica Ceca, dove la baby Danimarca è stata battuta in semifinale dalla Svezia.
LE CIFRE — L’ultima offerta della Juventus, formalizzata appunto ieri pomeriggio, è stata di 25 milioni di euro di fisso più 7 di bonus, mentre la richiesta tedesca era di 27-28 milioni più 7 di bonus. In mattinata, però, da Torino c’è stato un ritocco alla proposta: la Juventus è salita a 26 milioni di fisso più 6,5 di bonus per arrivare alla valutazione dei 32,5 milioni fatta dai tedeschi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.