Quotidiano di informazione campano

L’Arpac riattiva le centraline per il monitoraggio dell’aria ad Acerra.

0

Riattivate le centraline per il monitoraggio dellaria nel centro urbano di Acerra, e in zona Asi, nei pressi del termovalorizzatore con i dati di gennaio e febbraio 2014 già resi pubblici sul sito. LArpac, su impulso del lungo e silenzioso lavoro dellAmministrazione comunale di Acerra, ha riattivato le tre centraline di rilevazione dellaria sul territorio comunale di Acerra e nellarea limitrofa al termovalorizzatore. Fino a dicembre 2013, infatti, era rimasta attiva solamente la centralina – con laboratorio mobile presso la Scuola Capasso ubicata in via Alcide De Gasperi. Da gennaio 2014 sono attive anche le postazioni di Acerra scuola Caporale, Acerra zona industriale e zona San Felice a Cancello, con pubblicazione dei dati sul sito dellArpac nella sezione Monitoraggio ambientale dellinceneritore di Acerra/ Monitoraggio ambientale del territorio acerrano limitrofo allimpianto/ Area Centraline-Relazioni/Dati 2014, – e a breve anche sul portale del Comune di Acerra e con lindicazione del numero degli eventuali superamenti di biossido di azoto, ossido di carbonio, polveri sospese, ozono, biossido di zolfo, acido solfidrico, metano e idrocarburi non metanici.

Soddisfazione per la ripresa del controllo ambientale effettuato sul territorio acerrano mediante le centraline Arpac è stata espressa dal Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, e dallassessore allambiente Vincenzo Angelico, visto il lavoro profuso dallamministrazione, negli scorsi mesi, per ottenere questo risultato. «Le centraline per il monitoraggio dellaria spiega il primo cittadino Lettieri – sono una sorta di antenna preziosa per monitorare linquinamento e ricercarne le cause. Ci siamo battuti con forza per la loro riattivazione perché ritenevamo che non fosse assolutamente concepibile che la città di Acerra fosse sprovvista di una quotidiana e costante rilevazione della qualità dellaria. Costituiscono una parte essenziale del sistema di controllo, ma non lunica azione che abbiamo messo in campo, perché riteniamo che alla città di Acerra spetti assolutamente chiarezza sulla qualità della nostra aria. Verificare la salubrità dellaria con dati in tempo reale e sempre disponibili durante tutto lanno rappresenta un fiore all’occhiello per il nostro lavoro in materia di ambiente, oltre ad essere un atto di maggiore trasparenza nei confronti dei cittadini acerrani». RADIO PIAZZA CAMPANIA NEWS

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.