Il marchio nasce nel 2018 con l’idea di creare collezioni moda prêt-à-porter pensate per una donna contemporanea, cittadina del mondo e che ricerca un total look che la rappresenti in ogni momento della giornata.

Azzurro, bianco, nero, fucsia e marrone sono le nuance predominanti nella palette: colori portabili, abbinabili anche con i capi che ogni donna possiede già nel proprio guardaroba, per dare libero spazio alla creazione di nuovi look e al racconto della propria personale femminilità.

LALALAND è una moda glamour, fresca, giovane, con un design dal sapore internazionale: ecco perché della dicitura “Born in Los Angeles” come Payoff del marchio. Il brand però è rigorosamente italiano e infatti, come riportato anche nelle etichette interne, è “Made In Italy Whit Love”; un prodotto “fatto con amore”, dove tutta la filiera produttiva rispetta e rispecchia la grande esperienza e qualità del Made In Italy: dall’idea, alla scelta delle materie prime, dai laboratori fino alla produzione in ogni sua fase.

Un prodotto realizzato con grande cura, che dura nel tempo, che strizzando l’occhio alle tendenze del momento rimane però un perfetto passe-partout da usare in ogni occasione. Abiti da giorno perfetti per l’ufficio, gonne e pantaloni comodi e funzionali, mini dress per una serata tra amici o per la discoteca, maglie calde e avvolgenti, camicie fresche e confortevoli perfette per la città: un guardaroba completo, studiato in modo attento e ideale per ogni situazione.

Concretezza e immediatezza per proposte che esaltano la naturale femminilità di ogni donna.

www.lalalandborninlosangeles.com

Biagio Russo

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com