Quotidiano di informazione campano

La Guardia Costiera di Ischia, incontra le rappresentanze del settore balneare.

0

Nel pomeriggio di ieri, presso la Sala Consiliare del Comune di Ischia, la Guardia Costiera ha organizzato  un incontro con gli operatori del settore balneare ed i rappresentanti di categoria dei Comuni dell’Isola.

Oltre agli operatori, hanno presenziato all’incontro il Comandante TV (CP) Alessio De Angelis, il Vice Sindaco del Comune di Ischia Porto Vincenzo Ferrandino, il Consigliere Luca Spignese e l’Assessore Carmen Criscuolo.

Grazie alla collaborazione tra le rappresentanze del settore turistico balneare, l’Amministrazione comunale di Ischia e la Guardia Costiera quest’anno  con molto anticipo rispetto all’inizio della stagione estiva, sono ripresi gli incontri con gli operatori turistici al fine di migliorare i servizi resi ai fruitori del mare ed incrementare la sicurezza della balneazione.

Ai gestori delle strutture balneari, sono stati illustrati i punti salienti dell’ordinanza di sicurezza balneare, e, sono state ascoltate e discusse alcune proposte volte a migliorare gli standard di sicurezza e i servizi resi all’utenza.

In particolare, è stata sollecitata, da un lato, la sensibilizzazione degli operatori balneari sulla necessità di garantire la presenza di tutte le dotazioni di sicurezza e di primo soccorso contestualmente all’apertura dell’attività, verificabile anche attraverso una check-list di autocontrollo fornita dalla stessa Guardia Costiera; dall’altro, si è reso noto che, sin dalla prima metà del mese di maggio, verrà avviata una capillare attività preventiva da parte del personale della dei militari della Guardia Costiera, in modo da verificare che tutte le strutture balneari siano pienamente sicure per la stagione estiva.

Il confronto costruttivo sugli argomenti trattati: l’implementazione della cornice di sicurezza, il corretto funzionamento degli strumenti e delle dotazioni di sicurezza, la tenuta degli atti concessori, la fascia di libero transito e le comunicazioni da inviare alla Capitaneria,  hanno l’obiettivo di rafforzare un rapporto sinergico con gli operatori del settore, al fine di migliorare la sicurezza della balneazione e i servizi resi ai cittadini nel pieno rispetto delle normative vigenti.

<<E’ stato un incontro cordiale, nel quale abbiamo condiviso la necessità di avviare un percorso di collaborazione tra l’Autorità Marittima preposta al controllo, le rappresentanze del settore balneare e le istituzioni locali del Comune di Ischia per migliorare ulteriormente la cornice di sicurezza degli stabilimenti e delle attività balneari in genere nel  rispetto della legalità che rappresenta sicuramente un valore aggiunto anche per le stesse imprese.

Questo anche al fine di poter meglio monitorare l’attività balneare sul sotto il profilo della sicurezza in mare e di consentire ogni utile valutazione tesa a rafforzare il sistema di sorveglianza delle aree destinate alla balneazione. Per quest’anno verrà predisposta una check-list di autoverifica e controllo unicamente di ausilio per il concessionario/gestore della struttura balneare per la verifica delle predisposizioni di sicurezza e sull’utilizzo e la gestione dell’area demaniale marittima in concessione. Molte delle disposizioni contenute all’interno dell’Ordinanza sono, nella sostanza, norme di buon senso facilmente osservabili, il cui rispetto, unito alla prudenza, consentirebbe di evitare buona parte degli incidenti che avvengono in mare. Conoscerle e metterle in pratica al momento opportuno non solo garantisce l’incolumità personale, ma accresce anche il divertimento unico che il mare offre, perché ritengo vada sempre goduto e mai sfidato. L’iniziativa è stata un occasione anche per chiarire il ruolo, la funzione e le responsabilità di tutti i soggetti coinvolti. E’ in questa linea di azione che si incanala la volontà dell’Autorità Marittima di far precedere gli interventi di controllo da una attività di prevenzione e informazione. >>

Nei prossimi giorni e fino all’inizio della prossima stagione estiva seguiranno altri incontri con i rappresentanti delle Amministrazioni comunali, le compagnie di navigazione e gli operatori turistici del diporto.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.