Quotidiano di informazione campano

La mamma accoltella il figlio e si suicida a Torino

Cronaca radio piazza news

0

Tragedia famigliare a Torino. Una mamma di 34 anni ha accoltellato il figlio di 7 anni, ferendolo in modo grave, e poi si è tolta la vita lanciandosi dal balcone di casa. Il bambino è in sala operatoria, all’ospedale Regina Margherita di Torino. Il piccolo, in prognosi riservata, è arrivato in ospedale con “ferite penetranti all’addome e al torace” e “alcune ferite alle mani”, come se avesse tentato di difendersi.

Le sue condizioni sono ritenute gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. La polizia sta ascoltando il padre. Secondo alcuni vicini di casa la coppia, lei albanese e lui italiano, si era lasciata. La donna, che secondo le prime informazioni soffriva anche di problemi di depressione ed era seguita dai servizi sociali, non si rassegnava alla fine del loro amore. Dopo la decisione di lasciarsi tra i due c’erano state numerose denunce di vario genere. L’ultima, sembra per stalking, era stata presentata dalla nuova compagna dell’uomo.

La donna era tornata a Torino da poco, dopo avere trascorso un paio di settimane con il figlio a Marsiglia, a casa di una sorella.

“Qui in zona la conoscevamo tutti, sapevamo che in quella casa c’erano dei problemi…”. Parlano così i vicini di casa della donna. “Spesso l’avevamo sentita dire che non ce la faceva più – ricorda ancora una vicina, che non vuole essere citata per nome -. Diceva ‘io mio butto, mi butto’. Certo nessuno si aspettava che l’avrebbe fatto davvero…radio piazza news.

R

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.