Quotidiano di informazione campano

LA NOSTRA RASSEGNA STAMPA 1 NOVEMBRE 2020 LA GAZZETTA CAMPANA

VI ASPETTO SU RADIO ANTENNA CAMPANIA TONY

Ognissanti 2020, Festa di Tutti i Santi ai tempi del Coronavirus:

“Buona Festa di Tutti i Santi” al tempo del Coronavirus

 

Coronavirus, De Luca: “Al lavoro per la produzione di un vaccino su sequenza genetica” 

Covid a Nola, stop al pronto soccorso: è tutto occupato dai positivi

LUTTO A NOLA

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi

LEONARDO SEPE.
DOPO AVERE APPRESO UNA NOTIZIA COSI’ SCONVOLGENTE, COSI’ INASPETTATA, SONO RIMASTO PROFONDAMENTE ADDOLORATO . CONOSCENDO LA PERSONA CHE TU ERI , DISPONIBILE, UMILE , GRANDE LAVORATORE, AMANTE DI NOLA E DELLA FESTA DEI GIGLI , POSSA TU RIPOSARE IN PARADISO INSIEME AL NOSTRO SANTO PAOLINO
SENTITE CONDOGLIENZE ALLA FAMIGLIA SEPE ANCHE DA PARTE DI TONY E LO STAF TUTTO RADIO ANTENNA CAMPANIA.

 

ADDIO SEAN CONNERY, INDIMENTICABILE 007.

È morto Sean Connery, aveva 90 anni. Ne da notizia il sito della Bbc.
L’attore scozzese, celebre per aver portato per primo sullo schermo il personaggio di James Bond, lo interpretò in ben sette film della saga.

Nel 1988 ha vinto l’Oscar per “Gli intoccabili”, oltre a due premi Baffa e tre Golden Globe. Tra gli altri film di successo, “Caccia a Ottobre rosso”, “Indiana Jones e l’Ultima crociata”, “The Rock”. Nel 2000 è stato nominato C…

Altro…
L'immagine può contenere: 1 persona
ADDIO SEAN CONNERY, INDIMENTICABILE 007.
È morto Sean Connery, aveva 90 anni. Ne da notizia il sito della Bbc.
L’attore scozzese, celebre per aver portato per primo sullo schermo il personaggio di James Bond, lo interpretò in ben sette film della saga.

Nel 1988 ha vinto l’Oscar per “Gli intoccabili”, oltre a due premi Baffa e tre Golden Globe. Tra gli altri film di successo, “Caccia a Ottobre rosso”, “Indiana Jones e l’Ultima crociata”, “The Rock”. Nel 2000 è stato nominato C…

Altro…
CORONAVIRUS, GIÀ DAL 2 NOVEMBRE – GIORNO DEDICATO AI DEFUNTI – IPOTESI DI LOCKDOWN MIRATI.
Il ministri Lamorgese frena sul lockdown nazionale dichiarando che è “l’estrema ratio” e, mentre si ipotizzano serrate locali, afferma che “valuteremo la curva del contagio dopo le restrizioni previste dall’ultimo Dpcm e decideremo”. Il premier Giuseppe Conte parla di numeri “preoccupanti” ma aggiunge: “Confidiamo di essere fuori dalla pandemia a primavera”. È spiega che governo

 

Covid: boom personale contagiato in ospedale del Napoletano

Direttore Asl Napoli 3 Sud, non c’è falla in sistema sicurezza

Pompei: torna la vendemmia nei vigneti delle antiche domus

Per produrre il vino Villa dei Misteri

COVID

In Campania 3.669 positivi, 14 i morti

Campania.

Aumentano ancora i positivi in Campania. Sono, secondo il bollettino dell’Unità di crisi della Regione, 3.669 rispetto ai 3.186 di ieri. Aumentano anche i tamponi effettuati: 20.860 a fronte dei precedenti 18.656. I sintomatici sono 192, gli asintomatici 3.477

Covid: De Luca conferma misure fino al 14 novembre

Campania.

Il presidente della Giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca ha confermato fino al 14 novembre prossimo le misure di “contenimento e prevenzione dei contagi” in tema di limitazioni alla mobilità, locale e interprovinciale già in vigore.

Coronavirus, Ispi: l’isolamento selettivo degli anziani dimezzerebbe la mortalità

Tramite una nuova analisi, l’Ispi, l’Istituto per gli studi di politica internazionale, ha stimato che isolando gli ultra-ottantenni si potrebbe dimezzare o quasi la mortalità diretta del coronavirus Sars-CoV-2. Inoltre, se si riuscisse a isolare in modo efficace gli ultra-sessantenni sarebbe possibile portare la mortalità allo 0,07%(una percentuale dieci volte inferiore rispetto a quella attuale). Per gli esperti dell’Ispi “la mortalità totale nel corso di un anno solare in Italia aumenterebbe del 71% senza isolamento, ma solo del 18% con l’isolamento degli over 70 e appena del 7% con l’isolamento degli over 60”

ro del nostro Paese”, spiega Matteo Villa, ricercatore dell’Ispi. “Allo stesso modo, è risaputo che non si possa neppure fare affidamento sulla cosiddetta strategia

Ogni nuovo lockdown mette a rischio la stabilità finanziaria e,“Ogni nuovo lockdown mette a rischio la stabilità finanziaria e, in poche parole, il futuro del nostro Paese”, spiega Matteo Villa, ricercatore dell’Ispi. “Allo stesso modo, è risaputo che non si possa neppure fare affidamento sulla cosiddetta strategia dell’immunità di gregge, ovvero lasciare il virus libero di circolare fino al raggiungimento di quella quota di popolazione già contagiata e ormai immune che rallenterebbe la circolazione virale fino quasi a fermarla. Questa quota si aggira intorno al 70% della popolazione: nel caso italiano, ciò implicherebbe circa 42 milioni di contagiati e tra i 430mila e i 700mila decessi in più per il solo obiettivo di rallentare la circolazione virale. Senza contare la pressione sul nostro sistema sanitario: è probabile che le persone che necessiterebbero di cure in terapia intensiva sarebbero circa 110mila”, aggiunge l’esperto.  in poche parole, il futuro del nostro Paese”, spiega Matteo Villa, ricercatore dell’Ispi. “Allo stesso modo, è risaputo che non si possa neppure fare affidamento sulla cosiddetta strategia dell’immunità di gregge, ovvero lasciare il virus libero di circolare fino al raggiungimento di quella quota di popolazione già contagiata e ormai immune che rallenterebbe la circolazione virale fino quasi a fermarla. Questa quota si aggira intorno al 70% della popolazione: nel caso italiano, ciò implicherebbe circa 42 milioni di contagiati e tra i 430mila e i 700mila decessi in più per il solo obiettivo di rallentare la circolazione virale. Senza contare la pressione sul nostro sistema sanitario: è probabile che le persone che necessiterebbero di cure in terapia intensiva sarebbero circa 110mila”, aggiunge l’esperto. dell’immunità di gregge, ovvero lasciare il virus libero di circolare fino al raggiungimento di quella quota di popolazione già contagiata e ormai immune che rallenterebbe la circolazione virale fino quasi a fermarla. Questa quota si aggira intorno al 70% della popolazione: nel caso italiano, ciò implicherebbe circa 42 milioni di contagiati e tra i 430mila e i 700mila decessi in più per il solo obiettivo di rallentare la circolazione virale. Senza contare la pressione sul nostro sistema sanitario: è probabile che le persone che necessiterebbero di cure in terapia intensiva sarebbero circa 110mila”, aggiunge l’esperto.

Picchiano negoziante che non vuole vendergli alcolici fuori orario: fermati a Ostia

Volevano comprare alcol dopo le 18, e quando il proprietario si è rifiutato di venderglielo, per non violare le disposizioni anti Covid, lo hanno picchiato e sono scappati.  Ma dopo una breve indagine i carabinieri hanno individuato i 4 giovani responsabili dell’aggressione.

Coronavirus: +1101 positivi nel Casertano, paura per nuovo lockdown

Il totale delle persone attualmente positive in tutta la Provincia di Caserta sale inesorabilmente a 6812

 

Stop alle gare in tv nei bar e nelle sale giochi. “Motivo di assembramento”

L’ordinanza del sindaco per “scongiurare una chiusura totale”

di Casal di Principe, Renato Natale, ha firmato una nuova ordinanza “per evitare il diffondersi del Covid-19”. Questa volta il primo cittadino mette nel mirino le sale scommesse e i corner sportivi che spesso si trovano all’interno dei bar. Motivo di assembramento e quindi devono essere vietati per far sì che “si possa scongiurare il rischio di una chiusura totale”. Quindi il sindaco ha sospeso le attività di sale giochi, sale scommesse, corner sportivi, raccolte scommesse e sale slot. E’ fatto divieto poi a queste attività commerciali di trasmettere su monitor al pubblico di eventi televisivi, “al solo fine di evitare motivi di assembramento”.

La Regione blocca i ricoveri ‘non urgenti’ in ospedali e cliniche private

Da martedì stop a tutte le attività “non urgenti” per l’emergenza coronavirus

Febbre altissima improvvisa: Giacomo muore a 34 anni poco dopo il ricovero. Il tampone era negativo

Sabato 31 Ottobre 2020

Febbre altissima improvvisa: Giacomo muore a 34 anni poco dopo il ricovero. Il tampone era negativo

È morto in ospedale a Rovigo, la notte scorsa, Giacomo Magaraggia figlio del noto politico rodigino Roberto, ex presidente della società partecipata As2. Giacomo, che aveva solo 34 anni, era stato colpito da febbre e da un malore.

Milano, anziano malato muore per una dose eccessiva di sedativi: arrestato l’infermiere compagno della nipote

Lʼuomo fermato conosceva perfettamente il funzionamento della pompa di infusione essendo specializzato in rianimazione: eutanasia o movente economico le piste seguite dagli inquirenti

Un uomo di 49 anni di Paderno Dugnano è stato arrestato dai carabinieri per la morte di un malato terminale di 87 anni, ricoverato per Covid all’ospedale di Garbagnate. La vittima era sottoposta a ventilazione polmonare e sedazione ed è deceduta il 10 ottobre in circostanze sospette. Stando alla testimonianza di un medico, infatti, avrebbe ricevuto una dose eccessiva di farmaci, che secondo gli inquirenti gli sarebbe stata somministrata dall’uomo, infermiere professionale nonché compagno della nipote dell’anziano.

 

 

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.