Quotidiano di informazione campano

LA NOSTRA RASSEGNA STAMPA.Governo, Italia viva: ‘Se Conte scioglie alcuni nodi, Iv c’è’. Di Maio: ‘Io leale a Conte’

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Nel terzo giorno dall’avvio della crisi la maggioranza continua a lavorare in vista della prova di lunedì della Camera e soprattutto di martedì al Senato. Il premier Conte prepara le comunicazioni al Parlamento della prossima settimana e registra la nascita a palazzo Madama di un gruppo che si prepara a sostenerlo, il gruppo MAIE-Italia23.

Intanto il segretario del Pd Nicola Zingaretti conferma il sostegno ma indica le condizioni del Pd: “Non possiamo accettare tutto.

Abbiamo già dato. Occorre allargare la maggioranza e innovare il programma. Tutti i nodi della verifica sono ancora sul tappeto”.

M5s ribadice il proprio sostegno al premier e Luigi Di Maio sottolinea la propria lealtà al premier: “Io presidente del Consiglio? Questa cosa affiora ogni volta che si vuole mettere zizzania. E’ una cosa che si fa circolare per avere la scusa per non dare la fiducia martedì a Conte in Senato. Io non solo gli sono leale, ma sto anche lavorando con tutti gli altri ministri per superare questo momento difficile. Poi è ovvio che se dobbiamo mettere insieme un governo posticcio o precario, allora sono io a dire che è meglio andare a votare”.

Da Italia Viva, nel frattempo, una prima riapertura. “Se c’è uno scatto di responsabilità, Iv c’è'”, dicono la ministra dimissionaria Bonetti e il senatore Faraone. matteo Renzi riflette sull’astensione anche in chiave di ricompattamento del proprio gruppo. Al Senato non sappiamo ancora se ci saranno 161 voti a favore. Nel caso, la democrazia parlamentare avrà prodotto la terza diversa maggioranza in tre anni con lo stesso premier. Vedremo se, come dicono, arriva a Quota 161. Noi abbiamo posto dei problemi di merito, non possiamo adesso far finta di niente”. Lo scrive Matteo Renzi, leader di Iv, nella Enews. “Volete andare insieme a Salvini? No. Non siamo noi quelli che hanno governato con lui. Italia Viva è nata per togliere i pieni poteri a Salvini. Ma i pieni poteri noi non vogliamo darli a nessuno”. “Abbiamo chiesto al governo un salto di qualità sui contenuti. Il premier ci ha risposto sfidandoci in Aula sui responsabili. Gli abbiamo chiesto di cambiare politica, lui ha scelto di cambiare maggioranza”.

Il centrodestra boccia le manovre della maggioranza. “Non hanno i numeri” al Senato dice Matteo Salvini e domani si riunirà in un vertice a Milano.

LE PREOCCUPAZIONI DEI CATTOLICI – “Sono ore d’incertezza per il nostro Paese. In questo momento guardiamo con fiducia al Presidente della Repubblica che con saggezza saprà indicare la strada meno impervia. Trovo un forte stimolo nelle parole pronunciate proprio dal Presidente Mattarella nel messaggio di fine anno: ‘Non viviamo in una parentesi della storia. Questo è tempo di costruttori’. Aggiungo: questo è anche tempo di speranza! Ci attendono mesi difficili in cui ricostruire le nostre comunità”. Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana. “Trovo un forte stimolo nelle parole pronunciate dal Presidente Mattarella nel messaggio di fine anno: ‘Non viviamo in una parentesi della storia. Questo è tempo di costruttori’. Aggiungo: questo è anche tempo di speranza! Ci attendono mesi difficili in cui ricostruire le nostre comunità”. Lo dice il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il card. Gualtiero Bassetti, parlando della crisi politica.

  • (ANSA) – NEW YORK, 05 GEN – Dopo una serie di fraintendimenti e smentite, alla fine è stato confermato il decesso di Tanya Roberts. La morte dell’attrice, 65 anni, ex Bond Girl ed ex Charlie’s Angel, era stata annunciata domenica dal suo portavoce Mike Pingel, tuttavia l’ospedale non aveva mai confermato.

    Lunedì, quindi, la smentita e la precisazione che l’attrice era ancora viva. In tarda serata, ora di Los Angeles, i medici hanno poi informato del decesso il compagno Lance O’Brien, che lo ha confermato al sito Tmz e a Fox News, spiegando che l’attrice è morta dopo essere stata ricoverata in ospedale per complicazioni di un’infezione del tratto urinario che le si è diffusa ai reni, al fegato e alla cistifellea prima di “entrarle nel sangue”.
    (ANSA).

    E’ morta Susanna Vianello, l’affetto di Fiorello

    Era figlia di Edoardo e Wilma Goich, amatissima anche su social

    “La mia amica Susanna @susyvianello è volata via. Abbiamo riso tantissimo…

    Non ti dimenticherò mai”: Fiorello annuncia con un tweet con una rosa rossa la morte di Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich, e pubblica quattro foto allegre che li ritraggono insieme.

    Speaker radiofonica di Radio Italia anni ’60 e presenza dirompente su Twitter, avrebbe compiuto 50 anni a luglio. E’ proprio twitter a tributarle un commosso saluto facendo volare nelle tendenze il suo nome con un susseguirsi ininterrotto di ‘Ciao Susy’ e ‘Susanna’.
    “La mia cugina bella e forte, un tornado di talento e di simpatia, @susyvianello non c’è più. In un mese appena, un tumore cattivo e impietoso l’ha portata via. Avrebbe fatto tra poco appena 50 anni e lascia un figlio di 23. Aveva molti amici, anche qui. Ci mancherà molto”, scrive il giornalista Andrea Vianello.
    Tra i protagonisti di Edicola Fiore, la mattina all’alba al fianco di Fiorello, Susanna aveva una risata contagiosa e una fraterna complicità con lo showman che oggi la piange. La travolgente simpatia e ironia di Susanna l’aveva resa una star anche su Twitter. Oggi i suoi amici e fan la piangono increduli tributandole un affollato e affettuosissimo funerale virtuale, nell’impossibilità di celebrare il rito canonico a causa delle direttive dei decreti legati al Coronavirus.

     

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.