Quotidiano di informazione campano

La nostra rassegna stampa la Gazzetta Campana OGGI SALUTE NON SOLO SUL COVID

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Bollettino di IERI novembre: 29.907 nuovi casi e 208 morti

I dati del bollettino sulla pandemia di Covid-19, aggiornati Il tasso di positività sale dal 15 al 16%. Più colpita sempre la Lombardia (+8.607), seguita dalla Campania (+3.860) che diventa la terza Regione con più casi totali

In Italia, dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, almeno 709.335 persone (+29.907* rispetto a ieri, +4,4%; ieri +31.758) hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 38.826 sono decedute (+208, +0,5%; ieri +297) e 292.380 sono state dimesse (+2.954, +1%; ieri +5.859). Attualmente i soggetti positivi dei quali si ha certezza sono 378.129 (+26.743, +7,6%; ieri +25.600) e sono visibili nella quinta colonna da destra della tabella in alto; il conto sale a 709.335 — come detto sopra — se nel computo ci sono anche i morti e i guariti, conteggiando cioè tutte le persone che sono state trovate positive al virus dall’inizio dell’epidemia.

I tamponi sono stati 183.457, ovvero 32.429 in meno rispetto a ieri quando erano stati 215.886 (come in genere accade nel weekend). Mentre il tasso di positività è intorno al 16% (precisamente 16,3%): vuol dire che su 100 tamponi eseguiti 16 sono risultati positivi; ieri era di circa il 15% (precisamente 14,7%). Questa percentuale dà l’idea dell’andamento dei contagi, indipendentemente dal numero di test effettuati: infatti, a fronte di oltre 32 mila test in meno, i contagi non sono diminuiti di molto. Se ieri i positivi erano 15 su 100 tamponi, oggi sono 16 su 100. Questa è la mappa del contagio in Italia.

Oggi, i pazienti ricoverati con sintomi sono 18.902 (+936, +5,2%; ieri +972), mentre i malati più gravi in terapia intensiva sono 1.939 (+96, +5,2%; ieri +97). Questi dati sono visibili nella tabella in alto, nella seconda e nella terza colonna da sinistra. Ricordiamo che il picco di ricoveri si è verificato il 4 aprile con 29.010 persone in ospedale e il picco di malati in terapia intensiva si è verificato il 3 aprile con 4.068 pazienti in questo reparto.

La Regione più colpita rimane la Lombardia (+8.607) che ha meno positivi quotidiani rispetto a ieri, mentre la Campania cresce in fretta (+3.860): adesso con 59.600 casi totali è diventata la terza Regione d’Italia con più contagi, superando in un giorno (parliamo di casi totali) Emilia-Romagna e Veneto. Basta guardare la seconda colonna da destra nella tabella in alto. Sopra quota 2 mila contagi in 24 ore ci sono: Toscana (+2.379), Lazio (+2.351), Veneto (+2.300) e Piemonte (+2.024). Da notare il salto della Sicilia che per la prima volta ha oltre mille nuovi positivi (+1.095). In basso il dettaglio.

Soltanto la Basilicata non registra vittime, mentre le Regioni con più decessi sono: Lombardia (+54), Lazio (+19), Toscana (+18), Veneto (+17), Emilia-Romagna (+16) e Sicilia (+16). In basso il dettaglio.

Qui tutti i bollettini dal 29 febbraio. Qui le ultime notizie della giornata.

I casi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei casi totali (numero di persone trovate positive dall’inizio dell’epidemia: include morti e guariti). La variazione indica il numero dei nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, mentre la percentuale rappresenta l’incremento rispetto al giorno precedente, calcolata sul totale.

Lombardia 204.351 (+8.607, +4,4%; ieri +8.919)
Emilia-Romagna 57.597** (+1.758, +3,1%; ieri +2.046)
Piemonte 72.660 (+2.024, +2,9%; ieri +2.887)
Veneto 59.253 (+2.300, +4%; ieri +2.697)
Marche 14.804 (+683, +4,8%; ieri +502)
Liguria 29.344 (+736, +2,6%; ieri +1.068)
Campania 59.600 (+3.860, +6,9%; ieri +3.669)
Toscana 46.642 (+2.379, +5,4%; ieri +2.540)
Sicilia 22.853 (+1.095, +5%; ieri +952)
Lazio 48.773 (+2.351, +5,1%; ieri +2.289)
Friuli-Venezia Giulia 11.244 (+403, +3,7%; ieri +726)
Abruzzo 11.041 (+489, +4,6%; ieri +450)
Puglia 19.302 (+680, +3,7%; ieri +762)
Umbria 10.947 (+768, +7,5%; ieri +483)
Bolzano 8.916 (+534, +6,4%; ieri +547)
Calabria 5.310 (+245, +4,8%; ieri +202)
Sardegna 9.830 (+399, +4,2%; ieri +325)
Valle d’Aosta 3.375 (+135, +4,2%; ieri +104)
Trento 9.348 (+210, +2,3%; ieri +390)
Molise 1.796 (+101, +6%; ieri +83)
Basilicata 2.349 (+150, +6,8%; ieri +117)

I decessi Regione per Regione

Il dato fornito qui sotto, e suddiviso per Regione, è quello dei morti totali dall’inizio della pandemia. La variazione indica il numero dei nuovi decessi registrati nelle ultime 24 ore.

Lombardia 17.589 (+54; ieri +73)
Emilia-Romagna 4.647 (+16; ieri +19)
Piemonte 4.394 (+11; ieri +28)
Veneto 2.418 (+17; ieri +13)
Marche 1.021 (+2; ieri +6)
Liguria 1.781 (+7; ieri +25)
Campania 676 (+3; ieri +14)
Toscana 1.363 (+18; ieri +25)
Sicilia 518 (+16; ieri +18)
Lazio 1.231 (+19; ieri +22)
Friuli-Venezia Giulia 398 (+1; ieri +3)
Abruzzo 554 (+4; ieri +8)
Puglia 731 (+8; ieri +10)
Umbria 135 (+9; ieri +5)
Bolzano 315 (+3; ieri +4)
Calabria 117 (+1; ieri +2)
Sardegna 234 (+7; ieri +13)
Valle d’Aosta 174 (+6; ieri +2)
Trento 441 (+3; ieri +1)
Molise 40 (+3; ieri +5)
Basilicata 49 (nessun nuovo decesso; ieri +1)

*Il dato non corrisponde esattamente alla differenza dei casi totali odierni con quelli del giorno precedente per via di un ricalcolo dell’Emilia-Romagna (vedi nota successiva).

**La Regione ER segnala che in seguito a verifica sui dati sono stati eliminati 2 casi in quanto giudicati non casi COVID-19.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
ALTRE NOTIZIE SU CORRIERE.IT
IN ONDA SU RADIO ANTENNA CAMPANIA

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.