Quotidiano di informazione campano

La pandemia frena il Gran Carnevale di Maiori Evento rinviato in primavera in linea con i Carnevali Storici d’Italia In Costiera Amalfitana sarà festa dall’8 al 15 maggio

NOLA UE ULTIMISSIME LOCALE

La variante Omicron fa slittare ma non fermerà il Gran Carnevale di Maiori che, in linea con i Carnevali d’Italia, si svolgerà la prossima primavera. Esattamente dall’8 al 15 maggio quando la cittadina della Costiera Amalfitana si vestirà a festa per celebrare, in concomitanza con il clou della bella stagione, l’evento carnevalesco che avrebbe dovuto svolgersi tra fine febbraio e inizio marzo.

 

La decisione di rinviare tutti gli eventi in programma nella settimana in cui cade il martedì grasso, è stata assunta mercoledì a Roma nel corso dell’assemblea dei carnevali storici italiani che hanno deciso di far slittare l’evento tra la primavera e l’estate in considerazione dell’attuale situazione contagi determinata dalla nuova variante del Covid-19.

 

Nel corso dell’assemblea di “Carnevalia”, l’associazione creata da Fondazione Viareggio e che riunisce i maggiori carnevali storici d’Italia, svoltasi mercoledì 26 gennaio a Roma insieme ai referenti del Ministero della Cultura, è stato nominato il nuovo direttivo che avrà il compito per i prossimi anni di occuparsi delle sinergie e delle iniziativa a tutela e valorizzazione degli eventi.

 

Nell’organigramma è entrata a far parte anche Maiori che con Alfonso Pastore, direttore artistico dell’evento, avrà un ruolo di rilievo nel direttivo di Carnevalia.
Comunque sia, sarà il «Viaggio», inteso nella sua accezione letterale più ampia, il tema della 48esima edizione del Gran Carnevale Maiorese che si terrà nella cittadina della Costiera Amalfitana dall’8 al 15 maggio 2022.

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.