Il prossimo 12 aprile 2015, presso  il teatro “Giuseppe Verdi” di Volla, tornerà in scena “Laddove la Passione agisce … la Ragione tormenta e tace”, commedia in due atti della compagnia “I Matt…Attori” di Roccarainola (Na), gruppo fondato e diretto dall’artista poliedrico Thomas Mugnano, anch’egli attore, nonché autore dell’opera.

In precedenza, e precisamente il 20, 21 e 22 marzo scorso, vi era stato il debutto alla XI edizione della rassegna teatrale di Saviano (Na), iniziativa del patron dell’auditorium della “Città del Carnevale”, Giovanni Palladoro, che nel corso degli ultimi anni si è ritagliata uno spazio alquanto significativo nel panorama regionale del teatro “Amatoriale”.

Tre serate di grande pathos, divertimento e spettacolo di ottimo livello, che hanno aperto nel migliore dei modi, la stagione teatrale del sodalizio del presidente Gennaro Meo. Tre pienoni e consensi unanimi per questa nuova rappresentazione che, oltre al divertimento puro e semplice, invita a tante riflessioni, fornendo un’analisi introspettiva delle debolezze umane, scisse nel proprio interiore, ma che, alla fin fine, a far quadrato, non potendo fare a meno le une dalle altre.

Cioè a significare che tutti insieme, sebbene in posizioni contrastanti, dopo travagli e lotte intestine … ogni organo del corpo umano, per forza o per buona voglia, è costretto a rappacificarsi per il bene comune. E questo soprattutto quando sono mente e cuore a contrastarsi … a chiedere l’aiuto di altri organi per prendere uno sterile quanto improduttivo sopravvento.

A dirigere la danza, però, sono sempre cuore e ragione, questi due aspetti della nostra coscienza che provano a sopraffarsi, alla ricerca di una sinergia psico/fisica, ragione di vita.  Ed è così che il contatto con la coscienza, se ben riuscito, permette di avere una visione più chiara e serena dell’esistenza; donerà nuova speranza e permetterà di ampliare gli orizzonti in modo da non essere governati solo ed esclusivamente dalla loro egemonia, ma da emozioni complete, integre, pacate … per una totale sinergia tra loro. Insomma, per dirla alla Thomas Mugnano, trattasi dell’ “eterno conflitto interiore che, talvolta, invade, usurpa e soggioga l’essere umano”.

Tante le emozioni, i risvolti esilaranti, i colpi di scena, il lato poetico … che basano le proprie fondamenta sulle problematiche e sugli equivoci di una famiglia che, per venire a capo del conflitto originario  tra ragione e passione, viaggia tra realtà e fantasia, scoprendo nella semplicità imbarazzante dei personaggi,  la risoluzione di problemi esistenziali altrimenti relegati allo stato latente della propria interiorità.

E comicità e drammaticità s’intersecano in  tradimenti, vizi, truffe, scelte di vita bizzarre, rivelando una tematica cara al Thomas rocchese, che suscita nel pubblico che accorre sempre numerosissimo, gradimento e apprezzamento, sia attraverso una comicità mai scontata, che nella proposizione di problematiche esistenziali, il cui messaggio rimane inequivocabile in una morale che invita a combattere per le cose giuste, per approdare ad un lieto fine positivo e propositivo per il genere umano, partendo dalle piccole cose per poi innalzarsi nell’universalità della vita.

Il racconto delle emozioni vissute non può dirla tutta, ovviamente. Bisogna esserci, in teatro, per  carpirne, spesso col fiato sospeso, la tensione emotiva, lasciandosi andare in momenti catartici che solo la funzione visiva e quella dell’udito possono condurre a ininterrotti battiti e ficcarli magistralmente nella memoria … per dare benessere agli altri organi, che sono chiamati a metterci del proprio per una perfetta armonia.

Repliche già previste il prossimo 18 aprileal Teatro Umberto di Nola. Successivamente presso i teatri comunali di Montoro Inferiore (sabato 25 aprile) e San Vitaliano (sabato 16 maggio) prima di eventuali altre date, anche fuori regione. Per maggiori informazioni scrivere a matt-attori@info.it o contattare i seguenti recapiti telefonici: 3384989178 oppure 3345616758

Mauro Romano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio