Quotidiano di informazione campano

Lago d’Iseo, inaugurata passerella di Christo “The Floating piers”

Per tutta la notte centinaia di persone hanno aspettato l'inaugurazione

0

È stata aperta al pubblico The Floating piers, la passerella dell’artista bulgaro Christo sul lago di Iseo, nel Bresciano. Per tutta la notte centinaia di persone hanno aspettato l’inaugurazione avvenuta alle 7.40 dopo il via libera della Commissione spettacoli.

Il presidente della Regione Roberto Maroni: “Abbiamo risolto alcune criticità in maniera tempestiva e la grande sinergia tra comuni e macchina organizzativa mi rende fiducioso. Incrociamo le dita”. Per Maroni “è un evento che è grande vetrina per il territorio lombardo. La sfida sarà nel tempo, ma è presto per dire cosa aspettarsi dopo”. Presente anche il Ministro Maria Elena Boschi.

Una protesta contro la famiglia Beretta, produttori di armi e tra i finanziatori dell’opera di Christo, ha rallentato la linea Brescia-Edolo e fatto ritardare i primi treni per The Floating piers. A bloccare i binari sono stati messi rami ed uno striscione con scritte contro la Beretta. Trenord in un tweet annuncia che “sono terminate le operazioni di rimozione degli ostacoli lasciati da ignoti in linea a Bornato, primi treni da Brescia per #thefloatingpiers ore 6.55 e 7.18”.

“In questo momento è sconsigliato intraprendere viaggi verso l’opera per alcune ore”. E’ la cabina di regia di The Floating Piers ad aver diramato questo messaggio. Tutto esaurito infatti alla passerella di Christo sul lago di Iseo. “L’apertura dell’opera è stata agevole e può essere considerato un successo anche dal punto di vista organizzativo – si legge in una nota -. Viene mantenuto un costante monitoraggio dell’andamento dei flussi sia via terra sia sui treni e battelli e proprio in questi ultimi minuti si registra la saturazione”.

Codice rosso, e cioè di forte instabilità, alla passerella di Christo. Causa maltempo la cabina di regia dell’evento ha disposto l’evacuazione della passerella. Dalla serata non è più possibile accedervi, i turisti sono obbligati a lasciarla.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.