Quotidiano di informazione campano

Lampedusa, 12 barconi a sud dell’isola Guardia costiera minacciata in Libia

CRONACA RADIO PIAZZA NEWS-Quaranta persone soccorse su un gommone a poche miglia dal nord Africa, e altre decine di disperati in arrivo. Al largo di Tripoli uomini armati obbligano gli italiani a lasciare un barcone soccorso

0

Dodici barconi di migranti sono stati segnalati a sud di Lampedusa ed è immediatamente scattata la macchina dei soccorsi coordinati dalla Guardia costiera. Le imbarcazioni si trovano a cento miglia a sud dell’isolotto. Al largo di Tripoli, intanto, una nostra motovedetta impegnata nel trasbordo di alcuni migranti, è stata assaltata da uomini armati: i connazionali, che non hanno armi in dotazione, sono stati costretti a lasciare loro l’imbarcazione.

Lampedusa, 12 barconi a sud dell'isolaGuardia costiera minacciata in Libia

Intanto 40 persone sono state soccorse su un altro gommone a poche decine di miglia dalle coste libiche, mentre a Pozzallo sono sbarcati 280 extracomunitari recuperati nel Canale di Sicilia. Tra loro due feriti.

Uno è stato raggiunto alla gamba da un colpo di arma da fuoco, l’altro ha una frattura di due falangi a un dito della mano: entrambi sono stati ricoverati in ospedale a Modica e non sono in condizioni gravi. L’uomo ferito alla gamba è un centroafricano e, secondo una prima ricostruzione, contro di lui i trafficanti avrebbero esploso contro di lui colpi di arma da fuoco sulle coste della Libia per costringerlo a salire su gommoni. Sul caso indaga la squadra mobile della Questura.

Più di duemila di migranti soccorsi – Complessivamente sono 2.164 i migranti soccorsi, che si trovavano a bordo di 12 diverse imbarcazioni e che sono stati tutti recuperati. Una tredicesima barca è stata individuata dai mezzi italiani, ma il soccorso non è ancora stato concluso. 520 migranti si trovano a bordo di nave Orione della Marina Militare, 186 sono invece sul mercantile Sestri Star, 89 sul mercantile Gaz Concorde, 269 sul mercantile Superlady e su una motovedetta della Guardia Costiera, una cinquantina a bordo del rimorchiatore Asso 30. Oltre 900 sono invece i migranti che sono stati recuperati dai mezzi della guardia costiera e dai pattugliatori della guardia di finanza.

Lupi: allarmante salto di qualità – L’episodio delle minacce alla nostra motovedetta non lascia indifferente il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi: “Nella tragedia dei migranti e nell’azione di soccorso della nostra Guardia Costiera oggi è successo un fatto allarmante, che segna un ulteriore salto di qualità degli scafisti. E’ indispensabile un intervento delle istituzioni internazionali in Libia”, ha detto l’esponente di Ncd dopo l’attacco alla motovedetta al largo di Tripoli.

Salvini: “Lasciare al largo i barconi” – “Fosse per me li aiuterei, li curerei e darei loro cibo e bevande. Li soccorrerei ma li terrei al largo e non li farei sbarcare. Ne abbiamo abbastanza”. Lo scrive su Facebook il leader della Lega Nord, Matteo Salvini.T G COM-RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.