Quotidiano di informazione campano

L’Anci Campania presenta alla BIT di Milano “Hotel/Ristorante “rifiuti zero”.

0

Napoli- La sede di Anci Campania ha ospitato la conferenza stampa che ha sancito la definitiva unione di intenti fra lassociazione dei comuni della regione e lassociazione Una Stella per lAmbiente e ZeroWaste/Rifiuti Zero Campania. A seguito di tale iniziativa, lAnci campania darà spazio, alla prossima (BIT) Borsa Internazionale del Turismo di Milano, al progetto  sulla sostenibilità ambientale nelle strutture ricettive e della ristorazione Hotel/Ristoranti Rifiuti Zero, appunto.
LObiettivo è chiaro: trasformare le idee del protocollo Zero Waste in buone pratiche .
Antonino Esposito, presidente di Una Stella per lAmbiente ha aperto il dibattito indicando come da questo incontro possano partire le due strade che dovranno procedere parallelamente verso I rifiuti zero: da una parte le strutture ricettive intente a rimuovere o minimizzare gli sprechi e conseguire, con prassi virtuose, consistenti risparmi economici anche in termini di tasse sui rifiuti; promuovendo un’immagine rinnovata e socialmente responsabile delle attività del comparto turistico per la cattura di quei clienti sensibili al rispetto dell’ambiente.
Piena sintonia con i Comuni Campani che, come ha confermato il Presidente di Anci Campania Francesco P. Iannuzzi, hanno lesigenza strategica ed essenziale di ridurre le spese per lo smaltimento dei rifiuti e favorire tutte le buone pratiche possibili; nonché  risollevare il proprio nome tristemente compromesso dalle cronache degli ultimi anni soprattutto di quegli esempi a maggiore vocazione turistica.
A sottolineare gli intenti e i buoni propositi del progetto sono stati pure Sergio Gargiulo, Presidente degli albergatori di Capri,  Franco Matrone, di Zero Waste Campania”, Vincenzo Califano, Direttore dellUniversità della Cucina del Mediterraneo, Alberto Capasso, fiduciario  Slow Food Campania e il Presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo. Tutti, con contributi operativi, hanno dato la giusta dimensione dei contenuti e delle applicazioni del progetto Hotel e Ristoranti Rifiuti Zero che tende alla sostenibilità totale passando per il campo commerciale, culturale, dellistruzione e dellalimentazione.


Non potevano mancare gli esempi virtuosi, che già hanno ottenuto il riconoscimento da parte dellAssociazione una Stella per lAmbiente: Raffaele Russo, responsabile del primo hotel a rifiuti zero Hotel Conca Park a Sorrento, ha testimoniato come il protocollo HRZ sia del tutto fattibile con importanti riscontri a livello economico e di immagine, nonché sia un gesto dovuto al territorio che imprime alle attività la vera ragione dessere e lo chef Pietro Parisi, vera stella del panorama nazionale ed oltre, che nel suo ristorante Era Ora (a Palma Campania in piena #terradeifuochi n.d.r.) ha da solo applicato tutti i principi che sono propri del progetto rifiuti zero: filiera corta, spreco zero di materie prime, riciclo degli involucri e degli accessori; il tutto con un testimonial di eccezione che ha rubato la scena e conquistato lintera sala stampa: IL BOCCACCIELLO; a dimostrazione che SOSTENIBILE vuol dire soprattutto BUONO.


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.