Quotidiano di informazione campano

LANCIANO, UN POPOLO INTERO CONTRO UNO DEGLI ARRESTATO

PER QUELLO CHE HANNO FATTO I 4 RAPINATORI E POCO L'ARRESTO CI VORREBBE LA PENA DI MORTE IN ITALIA E ORA DI DIRE BASTA ,I RAPINATORI TUTTI O ITALIANI O STRANIERI E LA STESSA COSA

Ha rischiato il linciaggio da parte della folla inferocita uno dei tre arrestati romeni atteso per ore a Lanciano (Chieti) nella palazzina dove ieri è stato fermato dalla polizia su corso Roma in centro a Lanciano e da dove è stato condotto dagli agenti in commissariato. Urla e pugni contro la vettura che lo accompagnava in commissariato con il volto coperto da un cappuccio grigio. Lunga l’attività investigativa da parte degli inquirenti che avrebbero riscontrato particolari che ricondurrebbero alla rapina. La banda di romeni che avrebbe rapinato nella loro villa la famiglia Martelli domenica notte sarà portata in carcere a Lanciano. Sotto la palazzina in corso Roma gli uomini della scientifica hanno svolto l’attività investigativa e ora si cerca il capo della banda: un italiano che sarebbe riuscito a scappare insieme con una donna anche lei romena che avrebbe preso in affitto l’appartamento, un sottotetto di pochi metri quadrati. – CHIUDETELI A VITA A QUESTI VIGLIACCHI VISTO CHE NON CE’ ANCORA LA PENA DI MORTE LA GAZZETTA CAMPANA NEWS

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.