Quotidiano di informazione campano

Lavoro, Iovino: “Definire subito la questione dei Centri per l’Impiego per intercettare la nuova offerta di lavoro”

0

Il Consigliere Delegato al Lavoro della Città Metropolitana di Napoli rivolge il suo appello al Governo ed alla Regione Campania affinchè “chi oggi, e sono tanti, sta decidendo di investire nell’area metropolitana possa trovare interlocutori affidabili, attenti e qualificati” nell’intermediazione tra domanda ed offerta di lavoro.

Occorre partire subito con la sistematizzazione dei Centri per l’Impiego perché, ora che qui a Napoli cominciano ad avvertirsi segnali concreti di ripresa dell’economia e dell’occupazione, è fondamentale mettere a punto tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione per intercettare nel migliore dei modi la nuova offerta di lavoro, facendo sì che chi oggi sta decidendo di investire nell’area metropolitana possa trovare interlocutori affidabili, attenti e qualificati”. È quanto ha affermato Francesco Iovino, Consigliere Delegato al Lavoro della Città Metropolitana di Napoli.

“Anche nel corso dell’audizione della Commissione Lavoro del Senato tenutasi presso la Prefettura – ha proseguito Iovino – cui ho preso parte insieme, tra gli altri, al Presidente Maurizio Sacconi e diversi Senatori componenti, all’Assessore al Lavoro della Regione Campania, Sonia Palmeri, ed ai rappresentanti delle categorie produttive, dei sindacati e degli istituti di previdenza, è emerso proprio questo: il nostro territorio vive un momento positivo ma occorre sostenere questo trend con misure attive per l’occupazione, con una nuova governance che gestisca il mercato del lavoro e con il potenziamento del ruolo strategico dei Centri per l’Impiego”.

Il Consigliere Iovino ha posto poi l’accento sul rinnovato interesse per Napoli da parte di grandi gruppi quali Apple, Cisco e, più recentemente, di realtà quali Maticmind che ha deciso di assorbire tutto il personale del colosso americano Hp che aveva scelto invece di lasciare Pozzuoli. “Ed è per questo motivo che rivolgo – ha concluso il Consigliere Delegato – il mio appello al Parlamento ed al Governo, attraverso il Presidente Sacconi e gli altri Senatori, ed all’Assessore Palmeri affinchè la questione dei CpI possa essere definita al più presto, attraverso la rapida creazione dell’ANPAL, l’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive per il lavoro, o attraverso sue eventuali articolazioni regionali e metropolitane, con l’obiettivo di promuovere percorsi formativi e motivazionali per i dipendenti e di implementare strumenti innovativi quali il Sistema informativo ed il fascicolo elettronico del lavoratore. Il tutto per valorizzare le sinergie tra soggetti pubblici e privati e rafforzare le capacità di incontro tra domanda e offerta di lavoro”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.