Quotidiano di informazione campano

LE BUFALE A NOLA AUMENTANO DOBBIAMO RINGRAZIARE FACEBOOK CHE STA FACENDO DIVENTARE ANCHE I……… GIORNALISTI

NOLA LE POLVERI IN TESTA,MA PERCHE' NON VI STATE A CASA A FARE LA CALZETTA?

0

 

Nola dopo l’articolo pubblicato il 25 c.m autore Dott Esposito sul tema delle polveri sottili, di polvica E VA BENE SI PARLAVA DI POLVICA ma Esposito e’ un esperto medico e anche giornaslista  ma non e la stessa cosa che certe persone che non sono giornalisti e neanche fico secco si credono che con 1000 ero fanno la radio, vergogna noi per fare radio giornale mensile e quotidiano con tre ripetitori e studio, 1000 euro ci vogliono al giorno.

ECCO UNO DEI TANTI MESSAGGI arrivatici, riceviamo e pubblichiamo.

IERI MATTINA Lello de Lucia ha detto in diretta molte cose inesatte circa la festa del 31 Ha messo in allarme le persone dicendo che le polveri colorate possono creare problemi, e non è assolutamente vero. Che si rovinano le telecamere e non è vero, Che è pericolosa la serata e non è vero nulla, adesso rischiano anche una denuncia da parte del comune di Nola ,ma a chi la fate non esistono ne come radio ne come camera di commercio non pagano tasse, non pagano la SIAE, non pagano niente e tutta una barzelletta di facebook che sta rovinando il buon nome di veri giornalisti e di vere radio .Ha creato falsi allarmismi tra la gente le bufale noi le mangiamo non le scriviamo altrimenti noi le paghiamo le conseguenze ma una volta per sempre voglio dire io come Direttore di questa testata come stanno le cose, visto che ho dovuto chiamare grandi tecnici per sapere cosa stava succedendo sulla mia testata giornalistica, sono stati gli stessi che io ho creato e fatto conoscere qualcuno, grazie a loro ho dovuto cambiare tutto e lo stiamo ancora facendo per risalire la china come 2 anni fa ai primi posti .

Questi cosi detti signori fino a qualche anno fa non sapevano usare neanche il telefonino grazie alla tecnologia diventata comune anche per le donne  dalla mattina a sera si sentano gia speaker o addirittura giornalisti dicendo delle cose assurde e non veritiere noi le verifichiamo almeno con due fonti attendibili eppure queste persone che gli anno dato un po di brodo facendogli fare qualche piccola festicciola,  poi dopo mi e stato detto ma non stanno con te LELLO DE LUCIA E GIORGIO NAPOLITANO noi li abbiamo considerati pensando stavano con l’ass. ACAP, non volevo scendere in basso cosi  ma e ora di finirla il cantaNola non e’ con noi, il cantagiglio e farina di sacco solo mia di Tony e collaboratore paolino russo e Piero e max basta poi nessuno mai ha potuto sostituire queste persona come paolino in tutti i sensi anche se da quando erano bambini sono stati un po com me e questo e un grazie da parte loro adesso  tutte queste chiamate che ho ricevuto per l’utima fatta caldo anche da parte del comune ora basta ,i nomi che non fanno piu parte di questa redazione sono  GIORGIO NAPOLITANO,LELLO DE LUCIA,SAVERIO FALCO, FRANZESE ANTONIO,  sono stato costretto avvisare a tutti perche firmavano accrediti a nome mio in oltre abbiamo ricevuto in due anni 10.000 attacchi neanche se fossi berlusconi per farsi notare si spacciano che stanno con Tony quando non e’ vero io da oggi faro denuncie a tutti quelli che approfittano del nome di radio antenna campania, della gazzetta campana o ass. culturale A.C.A.P.

DIRETTORE TONY NAPOLITANO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.