Quotidiano di informazione campano

Le corone di Miss Italia 2012 e di Italia nel Mondo 2012 Edizione Speciale sono state assegnate alla Sicilia.

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Anche quest’anno la Campania ha vissuto delle bellissime soddisfazioni alla kermesse di Miss Italia, attraverso il lavoro svolto dal suo agente Antonio Contaldo per portare alla finalissima regionale tenutasi al Vulcano Buono di Nola con la collaborazione di Franco Amodeo referente di zona, le più belle ragazze della nostra regione che hanno saputo ben reggere, a Montecatini nelle prefinali nazionali, all’impatto con le altre 224 miss giunte dalle varie regioni dello stivale. Sono state infatti ben 9 la concorrenti campane che hanno raggiunto la finale del concorso che con un voto pari al 50% del  televoto ed il restante 50% riservato al giudizio della giuria tecnica abbiamo avuto modo di vedere attraverso le dirette di RaiUno, del giorno 9 e 10, condotte da Fabrizio Frizzi, dal Plaspecchiasol di Montecatini Terme, gareggiare per contendersi la corona di Miss Italia 2012 che è andata alla 19enne   Giusy Buscemi di Menfi (TP) ed  è stata incoronata dal presidente di giuria Giuseppe Fiorello.  Giusy è alta 1.75 m, ha capelli biondi ed occhi verdi, aveva già vinto il titolo di Miss Wella Professionals 2012 e quello onorifico Gli occhi di Enzo, pensato da Patrizia Mirigliani in onore del Patron, scomparso lo scorso anno e consegnatole dal giornalista Aldo De Luca nel corso del Dopo miss. La Buscemi è la nona Miss Italia della Sicilia. Le ultime sono state: Anna Valle nel 1995, Francesca Chillemi nel 2003 e Miriam Leone nel  2008. Nella precedente serata è avvenuta invece la proclamazione dell’argentina Aylen Nail Maranges di Ispica, Ragusa, a Miss Italia nel Mondo Edizione Speciale, che ha ricevuto la corona, realizzata da Miluna, dallattrice Natasha Stefanenko.
Questa 73a edizione del concorso di bellezza più amato dagli italiani e nel mondo. si è chiusa tra una serie di polemiche riguardanti l’utilità e la correttezza dell’uso del televoto per determinare un parere sulla bellezza e la complessità dei valori espressi dalle concorrenti che troverebbero, a giudizio di tanti, una più giusta valutazione se affidati esclusivamente alla giuria tecnica che vede da vicino e per più giorni queste ragazze formandosi un quadro chiaro delle più interessanti da promuovere per rappresentare al meglio la bellezza femminile italiana. Secondo tanti infatti, e riteniamo che sia giusto questo pensiero, una miss non deve essere eletta con un voto che stravolge quello della giuria come ha affermato anche più di un giurato che ha visto mettere fuori ragazze votatissime dalla commissione tecnica, solo perchè aveva più conoscenze, amici e parenti che a loro volta essendo in tanti hanno lavorato, come è giusto in questo caso che accada, per portare acqua al proprio mulino col televoto. Comunque le regole sono stabilite prima di iniziare il percorso di gara e le concorrenti a Miss Italia le hanno accettate in tutto il nostro paese ed hanno affrontato il loro gioco coscienti di quanto facevano perchè firmatarie di più d’un modulo che con chiarezza descriveva le varie regole del concorso. Ora si può proporre alla patron Patrizia Mirigliani di modificare il regolamento in questo punto e siamo certi che lei che è così attenta alla gioia di tutte le ragazze e a far si che il concorso divenga sempre più democratico e condiviso da tutti per poter essere il più bel concorso di bellezza, certamente valuterà se e come cambiare questo punto entrato in discussione.
Seconda classificata Romina Pierdomenico, Miss Abruzzo , Terza classificata Claudia Tosoni, Miss Sorriso Fiat Lazio, Quarta è giunta Chiara Salvo Miss Deborah Milano Sicilia , Quinta si è piazzata la nostra bellezza campana Raffaella Di Caprio, Miss Wella Professionals Campania.  La bella miss di Sant’Agata dei Goti, che è riuscita a raggiungere la quinta postazione della classifica finale, può con grande gioia e soddisfazione affermare ora di non essere solo fra le più belle ragazze beneventane e Campane, ma una delle più dirette detentrici della bellezza italiana e quel che più conta è la sua determinazione nel conseguire il successo come è avvenuto per tante altre miss degli scorsi anni da Caterina Balivo, Vincenza Cacace, Christiane Filangieri e tante altre che giunte nelle prime posizioni nello stesso concorso sono divenute apprezzatissimi personaggi dello spettacolo come altre in altri settori professionali.
La Di Caprio è nata a SantAgata dei Goti il 17/10/1993 sotto il segno della Bilancia, ha occhi celesti, capelli castani, è alta 173 cm., pesa 56 kg ed indossa la taglia 40. Raffaella si è appena diplomata al Liceo scientifico ed è in attesa di sostenere un provino presso lAccademia nazionale del cinema a Roma perché il suo sogno, è quello di diventare unattrice anche se ama anche il canto. Miss Wella è una ragazza intraprendente e testarda ma anche simpatica, fantasiosa e leale, quindi porterà avanti i suoi progetti ancor più ora che è giunta fra la rosa di Miss che aspiravano fino all’ultimo di indossare la fascia di Miss Italia e la stupenda corona realizzata da Miluna per l’edizione 2012 del concorso.
Non dimentichiamo però altre bellissime ragazze come la stessa Miss Campania Ludovica Frasca e la Miss  Deborah Milano Campania Elena Santoro, giunte fra le prime 20 finaliste su 224 prefinaliste nazionali, per le quali la giuria tecnica ha avuto grandi difficoltà di scelta specialmente nella fase finale delle ultime 20 rimaste in gara,  ed in questa fase anche il pubblico da casa attraverso il televoto nel  determinare una vincitrice, data la bellezza delle Miss rimaste in gara. Nella serata finale è divenuta cosa veramente non facile decidere fra tanta bellezza che andava affrontata nella scelta con un grosso punto interrogativo che per qualche piccola sfumatura poteva determinare quel punto in più o in meno che è stato poi il successo della nuova reginetta della bellezza italiana.
Certamente fra le prime cinque classificate, ma potremmo senza smentite affermare che, anche se ci riferiamo alle 10 miss che hanno primeggiato, la Campania come da anni, dimostra di possedere tutti i requisiti per raggiungere l’apice del successo, ma anche quest’anno pur essendo riuscita a portare fra le finaliste nazionali ben 9 concorrenti sulle 101 in gara e giungere nell’ultima serata fra le 20 finaliste con ben tre miss in gara non è riuscita per qualche distanza a cogliere il traguardo. La nostra miss Campania Ludovica Frasca ce l’ha messa tutta, ma ancor più la Raffaella Di Caprio, Miss Wella Professionals Campania che è riuscita a raggiungere la quinta postazione in classifica finale. L’altra grande affermazione della nostra regione sta nella conquista dei titoli più storici del concorso da parte di due campane Miss Cinema Planters Ludovica Frasca e Miss Eleganza Silvian Heach  Rossella Trovato. Ludovica Frasca è nata a Napoli il 15/11/1992 sotto il segno dello scorpione, vive a Castel Morrone con Mamma Feliciana Iaccio e papà Fracesco Saverio di professione avvocato. Occhi verdi, capelli castani  è alta 176 cm pesa 61 kg ed indossa la taglia 42. Ludovica, che è fidanzata con Leonardo, è una studentessa di giurisprudenza e sogna di laurearsi ma anche di affermarsi come attrice.  Rossella Trovato, nata a Maricianise il 6/05/1992 sotto il segno del toro è residente a Capodrise (CE), pratica sport, studia Scienze delleducazione alluniversità Suor Orsola Benincasa di Napoli, ama viaggiare, ballare e sfilare, il suo viaggio ideale è a New York. La bella 20enne è alta 1.80m, ha occhi e capelli castani e studia Scienze delleducazione alla Suor Orsola Benincasa di Napoli. Il suo sogno è quello di lavorare nel mondo della moda.
Gli altri titoli nazionali assegnati sono quello che Giusy Buscemi, già Miss Wella Professionals ha ceduto, come da regolamento, alla seconda classificata Alessandra Monno. Questultima a sua volta, già Miss Miluna, ha perso il titolo in favore di Tiziana Pannunzio, già Miss Simpatia Esselunga 2012. Questultima fascia quindi, va alla seconda classificata al titolo, la toscana Veronica Maffei  Il tutto ai danni della più diretta inseguitrice per la fascia di Miss Wella, la nostra Raffaella Di Caprio, che viene personalmente privata della conquista del titolo di Miss Wella e priva così anche la Campania di poter avere tre ansiché solo due fasce.
Seguono come titolate nazionali: Miss Deborah Milano Lucrezia Massari (Toscana), Miss Wella Professionals Alessandra Monno, Miss Miluna Tiziana Pannunzio (Lombardia), Miss Rocchetta Bellezza Irene Casartelli (Toscana), Miss Ragazza in Gambissima Luciano Barachini Diletta Innocenti Fagni (Toscana), Miss Benessere Specchiasol  Carol Magosso (Umbria), Miss Sorriso Fiat Chiara Carlini (Lazio), Miss Simpatia Esselunga Veronica Maffei (Toscana), Miss Sportiva Diadora  Martina Cionci (Marche), Miss Forme Morbide Sonia Di Palma (Lazio).
Miss Fair Play 2012 è stata eletta Giulia Gammanossi. Il titolo di Miss Fair Play giunge alla sua seconda edizione, dopo essere stato assegnato lo scorso anno per la prima volta a Sara Izzo, oggi volto di Miss Italia Channel.
Nato nel 2011 nellambito della novità Miss Italia Sport: iniziativa lanciata da Patrizia Mirigliani e dedicata alle sportive in gara al concorso, sempre più numerose nel corso degli anni. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Coni ed il Comitato Nazionale Fair Play presieduto in campo nazionale da Ruggero Alcanterini. Il riconoscimento a Giulia è stato dato dalle stesse concorrenti in gara, che lhanno indicata come la compagna che ha maggiormente brillato per le doti proprie del fair play: lealtà, generosità, capacità di comprensione, spirito di solidarietà, impegno ad appianare qualsiasi eventuale momento di discordia o di tensione tra compagne.
Giulia è nata a Livorno l8 Agosto 1991. E alta 1.80 m, ha occhi marroni e capelli biondi. E del segno del Leone, è diplomata allIstituto Tecnico per Geometri, ma vorrebbe diventare una brava estetista. Il suo sogno nel cassetto è diventare una presentatrice tv.
Il titolo onorifico di Miss Tv Sorrisi e Canzoni è stato vinto dalla concorrente Alessandra Monno (Puglia).
La serata finale di Miss Italia è stata caratterizzata dai tantissimi personaggi dello showbiz presenti tra ospiti e giuria. Tra la giuria di spettacolo protagoniste le conduttrici tv Lorella Cuccarini, Paola Perego, gli attori Sergio Assisi e Daniele Pecci, Miss Italia 2003 Francesca Chillemi, Max Giusti, Roberta Giarrusso, e il comico Marco Marzocca. Grandi nomi anche tra gli sportivi: dagli ori olimpici di Londra Mauro Nespoli (vincitore nel tiro con larco a squadre con Marco Galliazzo e Michele Frangilli, è stato il primo titolo olimpico conquistato dallItalia a Londra 2012), Carlo Molfetta (vincitore nel taekwondo categoria +80 kg, ed è stato lultimo oro conquistato dallItalia nei recenti Giochi), Elisa di Francisca (oro nel fioretto donne individuale e a squadre), Jessica Rossi (oro nel tiro con la pistola nel trap femminile, realizzando anche lo strepitoso record mondiale di 99 centri su 100 nelle serie di finale) e Valentina Vezzali (oro nel fioretto femminile a squadre), al bronzo Luigi Mastrangelo, il pilota di Moto Gp Jorge lorenzo Guerrero e Vicki Piria, pilota di Formula 3.
Tra gli ospiti Annalisa Minetti, vincitrice della medaglia di bronzo nei 1500 mt alle Paralimpiadi di Londra ed ex concorrente di Miss Italia nel 1997, quando arrivò tra le finaliste.
Altra ospite del parterre Eleonora Daniele, che ripartirà con il suo programma Linea Verde, su Rai1, il prossimo 30 settembre. Questa giuria si aggiunta a quella tecnica che presieduta da  Federica Pellegrini, era composta dagli attori Margareth Madè e Maurizio Casagrande, la giornalista Candida Morvillo, lo stilista e presidente della Camera della moda Stefano Dominella, il fotografo Fabio Lovino, il regista scrittore Federico Moccia, la cantante Anna Tatangelo e le conduttrici tv Caterina Balivo e Natasha Stefanenko.           
Le difficoltà di scelta, che per un concorso devono essere fatte, si evidenziano anche nelle interviste fatte ad alcuni personaggi della giuria tecnica. Ad esempio riportiamo quella dell’attore Maurizio Casagrande  che ha affermato:sono tutte belle, emozionate, ci credono ed io ho cercato di fare il mio lavoro di giurato con grande attenzione perchè vedi queste ragazze e ci credono in quanto sanno che questo continua ad essere un evento importante. Miss Italia è una delle belle cose italiane e quindi è bello vedere delle giovani, alcune semplicissime e con sogni anche semplici ed è quindi bello votarle con attenzione, ovviamente ti rendi conto poi che è una cattiveria perchè dici una si e una no.
Ci dici il titolo e l’uscita del tuo film?
IL titolo è Una donna per la vita , l’uscita è il 21 di settembre, quindi è imminente ed ho pensato vuoi vedere che fra queste ragazze esca la protagonista del mio prossimo film? L’anteprima nazionale è a Roma il 18 e poi l’uscita del film è fissata per il 21 ed io sarò a salutare il pubblico a Napoli che è la mia città. Ho avuto un’impressione terribile, per me che sono un uomo di teatro e cinema, nel vedere  tante belle ragazze così tutte insieme però credo che sia un’ottima palestra perchè  tutte le cose che mettono profondamente in difficoltà nella carriera, ed io non credo alle carriere semplici, quindi fare come loro che arrivano un po tra virgolette – come carro bestiame – perchè camminano tutte insieme e ne ho conosciute tante nella mia vita è stressantissimo il periodo in cui vanno in giro vanno a fare le serate, le preselezioni, e selezioni, si alzano alle 7 del mattino, vanno a letto tardi, lavorano tantissimo, io credo che sia però una cosa che formi e che rimanga un po come quando si diceva fare il militare sei temprato. Quindi le ragazze che poi escono sono già abituate a lavorare e soffrire e di conseguenza quando qualcuna di loro si trova poi a lavorare nello spettacolo  fa meno bizze di altre che non hanno avuto queste palestre. La donna di Miss Italia – afferma ancora Casagrande può essere la donna della vita occorre che abbia solo un binomio bellezza e intelligenza.

Ad allietare le due serate televisive hanno contribuito le presenze degli ospiti musicali, nella prima serata  Cesare Cremonini e nella finale Biagio Antonacci.

                                                                                                                    Giuseppe De Girolamo

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.